Barbieri a Confedilizia: «Prossima la delibera per la ricognizione della proprietà comunale dei rivi urbani»

In apertura del Convegno nazionale Confedilizia in corso nel salone della Banca di Piacenza alla Veggioletta è intervenuto il sindaco di Piacenza

Patrizia Barbieri

La delibera per la ricognizione della proprietà comunale dei rivi urbani è prossima. Lo ha annunciato il sindaco Patrizia Barbieri, questa mattina, in apertura del Convegno nazionale Confedilizia in corso nel salone della Banca di Piacenza alla Veggioletta. La decisione annunciata dal Sindaco chiude una querelle apertasi nel periodo dell’Amministrazione precedente. «I rivi urbani (cittadini, cioè) – ricorda Confedilizia - sono infatti sempre stati ritenuti di proprietà comunale, essendo serviti anche come fognature oltre che per ragioni di bonifica delle zone della città, e vennero proprio dal Comune dedotti molti secoli fa. Improvvisamente qualche anno fa (assessore Silvio Bisotti) il Comune – che nel 1995 sciolse il Consorzio dei rivi, assumendo per delibera direttamente o attraverso società municipalizzate la gestione e la manutenzione degli stessi - sostenne la tesi della proprietà privata dei rivi e in particolare dei proprietari delle case che sopra gli stessi sono state costruite, il Comune stesso nulla opponendo. Dopo il sindaco sono intervenuti il presidente della Provincia Francesco Rolleri ed il prefetto Maurizio Falco, presenti all’importante Convegno anche il questore Pietro Ostuni, il comandante del Reparto operativo dei Carabinieri tenente colonnello Iannucci e numerosi sindaci. Più tardi è prevista una parentesi sui lavori parlamentari alla presenza dei rappresentanti del Governo e dei vari Gruppi parlamentari». 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ubriaco fradicio porta il coniuge trans a prostituirsi: «Arrotondiamo il bilancio familiare», denunciati

  • Coronavirus, la curva rallenta ma ci sono ancora 25 morti: in tutto 447 da inizio epidemia

  • La situazione nei comuni del Piacentino aggiornata al 25 marzo

  • La situazione nei comuni piacentini aggiornata al 24 marzo

  • Stop attività produttive non essenziali e assembramenti con più di due persone: nuova ordinanza antivirus a Piacenza

  • Covid-19, l’aggiornamento sui casi positivi nel Piacentino del 23 marzo

Torna su
IlPiacenza è in caricamento