Basta barriere architettoniche, la denuncia di "rete" del comitato per le case popolari

«Il problema delle barriere architettoniche», attacca Libero De Rosa, portavoce del comitato, all'interno degli edifici popolari è purtroppo radicato e sentito da tanti inquilini con disabilità» «Come comitato – continua - pensiamo che la libertà di potersi muovere nel proprio spazio sia fondamentale per poter almeno lenire una condizione difficile come già è quella di chi soffre di disabilità, questa situazione è resa sicuramente peggiore dalla presenza di barriere architettoniche che sono purtroppo molto presenti nelle palazzine popolari: gradini d'entrata senza scivolo, mancanza o malfunzionamento di montascale, piloni di cemento davanti ai portoni, sbalzi e dislivelli sono tutti impedimenti spesso insormontabili per chi è costretto su una carrozzina e che quindi  diviene, sempre in più casi, prigioniero nel proprio appartamento per lunghi periodi».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Questa situazione - aggiunge la nota rilasciata - ci è stata segnalata da diversi inquilini di alcuni appartamenti popolari piacentini che ci hanno pregato di organizzare qualcosa, dunque, è nostra intenzione iniziare una campagna di sensibilizzazione per la cittadinanza e soprattutto per le istituzioni competenti perché si incominci un piano di ristrutturazione (a tal proposito ricordiamo, che per diversi casi, basterebbe uno scivolo d'entrata) che possa aiutare concretamente i tanti disabili che ad oggi si trovano in condizione di disagio e difficoltà. «Confidiamo - conclude De Rosa - che questa nostra richiesta non cada nel vuoto e che possa riscuotere almeno il risalto mediatico che merita e che possa essere l'inizio di un percorso, tortuoso, ne siamo consci, ma che possa portare ad un cambiamento positivo».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ubriaco, prima litiga con il buttafuori poi picchia i carabinieri e li manda all'ospedale: arrestato

  • Tragico tamponamento fra Tir, autista muore schiacciato nella cabina

  • Camionista ucciso a Fiorenzuola, sul tir dell’imputato 8 coltelli

  • «Al pascolo non mi manca nulla, volevo questa vita all'aria aperta»

  • Sestri Levante, piacentino riempito di botte per un cellulare

  • Si ribaltano nel campo dopo la nottata in discoteca, illesi cinque giovani

Torna su
IlPiacenza è in caricamento