Bibbiano, Murelli: «Il Governo avvalla la posizione pilatesca di Bonaccini»

«Con la bocciatura della mozione della Lega – fa sapere la deputata leghista Elena Murelli - il governo e la maggioranza giallofucsia hanno chiaramente ammesso di condividere e coprire la mancata assunzione di responsabilità del presidente Bonaccini per fare chiarezza sui fatti di Bibbiano». «È inaccettabile – prosegue la parlamentare - la posizione pilatesca assunta da un presidente che paragona a un raffreddore i fatti agghiaccianti che hanno portato allontanamento di oltre 14.600 minori dalle proprie famiglie e all’autentica sparizione di 442 minori, in tutta Italia. C’è assoluto bisogno di una collaborazione stretta a tutti i livelli istituzionali per fare sì che non si ricrei mai più, in nessuna regione, l’humus che ha portato ai fatti di Bibbiano. Il presidente del Veneto Zaia ha annunciato un’indagine per capire le ragioni dell’allontanamento dalle rispettive famiglie di 102 bambini: numeri ben diversi da quelli dell’Emilia Romagna, ma su cui, a differenza di Bonaccini, un governatore responsabile come Zaia vuole vederci chiaro. La Lega non starà con le mani in mano: abbiamo già proposte sulla revisione dei tempi di affidamento e sull’accertamento della verità. Anche un solo bimbo allontanato ingiustamente dai propri genitori è importante. Ricordo che i bambini non appartengono allo Stato, ma alle famiglie e vanno tutelati. Anche i cittadini dell’Emilia-Romagna faranno come in Umbria e ve lo ricorderete: il 26 gennaio si avvicina».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore a 23 anni nell'auto che si ribalta più volte nel campo

  • Travolta da un’auto dopo lo schianto contro il guard rail, Valentina muore a 22 anni

  • Tragico schianto in A21, muore giovane piacentina

  • Piacenza vota il centrodestra ma l'Emilia-Romagna conferma presidente Bonaccini

  • Tir si schianta contro una casa

  • Elezioni Regionali, ecco il fac simile della scheda elettorale

Torna su
IlPiacenza è in caricamento