«Da Bisotti ereditati i maggiori danni della Giunta Dosi, a cui stiamo rimediando»

Il centrodestra risponde al segretario provinciale Bisotti e ai candidati del Pd delle prossime Regionali: «Borgo Faxhall, centri commerciali, progetto Terrepadane. L’ex assessore ha messo la firma su molti danni. Non conviene fare campagna elettorale sulla politica cittadina»

i capigruppo con il sindaco Barbieri

«Un'altra buona occasione per tacere, quanto meno per pudore; una partenza di campagna elettorale talmente in fuorigioco da non aver neanche bisogno della verifica del Var. Pur comprendendo come, per chi non ha argomenti, la miglior difesa sia l'attacco, quello portato dai candidati Pd alle Regionali e dal loro segretario provinciale Bisotti alla Giunta Barbieri è talmente sconclusionato e fuori luogo da meritare una replica sui fatti, soprattutto perché proviene da chi di quei “danni” che intende denunciare è il principale responsabile». I Capigruppo di maggioranza in Comune a Piacenza – Carlo Segalini (Lega), Giancarlo Migli (Fratelli d'Italia), Sergio Pecorara (Forza Italia), Antonio Silvio Bisotti-20Levoni (Liberali) e Michele Giardino (Misto) – rispondono a distanza alle contestazioni del Partito Democratico.

«Forse il signor Bisotti – evidenziano gli esponenti del centrodestra - dimentica di essere stato l’assessore alla Pianificazione Urbanistica della Giunta di sinistra di Paolo Dosi e, come tale, aver posto la firma su “danni” a cui la Giunta Barbieri sta faticosamente cercando di porre rimedio. Il riferimento, non velato, va alla disastrosa operazione immobiliare condotta su Borgo Faxhall, alla predisposizione di un Rue che, senza gli interventi dell’Amministrazione di centrodestra, avrebbe permesso il proliferare di insediamenti commerciali senza nemmeno il bisogno di essere valutati in Consiglio comunale - come invece avverrà da ora in poi - o all’accordo di programma Terrepadane che, migliorato dal lavoro della Giunta anche con riduzione del commerciale ivi inserito, approderà in consiglio nelle prossime settimane».

«A tacere, poi, della bretella viale Malta-Via XXIV Maggio, tanto sbandierata dalla sinistra quanto ferma al palo nel momento in cui abbiamo iniziato ad amministrare questo Comune e che oggi, grazie all’azione della Giunta Barbieri, potrebbe avere una prossima positiva soluzione». «Ci siamo limitati a ricordare alcuni dei “danni” dell’assessore Bisotti, nella speranza che lo stesso, nel suo ruolo di segretario provinciale del Partito Democratico, abbia il buon senso di stoppare sul nascere una campagna elettorale per le elezioni regionali giocata su attacchi all’Amministrazione comunale di Piacenza. In una campagna elettorale per le regionali si parli di temi regionali, perché oltre ad essere – come visto – molto facile per noi ribattere su argomenti comunali, sarebbe ancora più facile rilanciare oltre che sui disastri della Regione su quelli di un Governo Pd che si sta caratterizzando, come ampiamente previsto, per tasse a pioggia e la messa in fuga dall’Italia di aziende e investimenti».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "L'incubo è finito", Dino De Simone è stato ritrovato: sta bene

  • Tre acconciature da fare prima di andare a letto per avere boccoli morbidi e voluminosi al mattino

  • Travolto e ucciso in bici mentre tornava dal lavoro nei campi

  • Falciato sulle strisce da un'auto pirata, grave un uomo

  • «Sono fuggito dopo aver investito quell'uomo». Si costituisce il pirata di Vigolzone

  • Travolto da un'auto mentre va al lavoro, grave un uomo

Torna su
IlPiacenza è in caricamento