Di Pietro a Piacenza: «Berlusconi restituisce l'Imu? Io la dignità»

Antonio Di Pietro in Sant'Ilario con il segretario provinciale Idv, l'assessore regionale Freda e i quattro candidati piacentini: «Un'estorsione quella di Berlusconi perché compra il voto con una promessa»

Antonio Di Pietro in Sant'Ilario

«Berlusconi dice che restituirà l'Imu? Che cosa restituirò io? Io mi sto impegnando da anni per restituire la dignità agli italiani di fronte a una politica che non è più credibile, specie quando si ha a che fare con soggetti come Berlusconi che in pratica compie un'estorsione o una truffa ai danni degli italiani comprando il loro voto promettendo che se lo votano gli restituirà i soldi dell'Imu». Così Antonio Di Pietro, a Piacenza in Sant'Ilario con il segretario provinciale Idv, l'assessore regionale Sabrina Freda ed i quattro candidati piacentini al Parlamento. «Un'estorsione quella di Berlusconi - ha detto ancora Di Pietro - perché compra il voto con una promessa, ma più seriamente una truffa perché non ha niente da restituire».

«Bersani oggi in Germania ha detto definitivamente che si farà l'alleanza con Monti, allora io credo che il vero voto utile a questo punto sia Rivoluzione Civile». Di Pietro ha detto che il vero voto utile è quello «perché le alleanze si faranno dopo le elezioni e un forte risultato di Rivoluzione Civile puà riportare sulla retta strada un centrosinistra che ha perso la sua ragion d'essere cioè quella di stare dalla parte delle fasce sociali più deboli, degli onesti e non appoggiarsi a Monti che rappresenta le lobby finanziarie».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Di Pietro, Ingroia, De Magistris: allora ha ragione Berlusconi quando parla di partito dei giudici? «Di fronte a un Parlamento in cui ci sono attualmente 160 parlamentari con problemi di Giustizia forse se c'è qualche magistrato in più e qualche delinquente in meno non guasta». «Io credo invece che portare la propria esperienza all'interno del Parlamento sia un fatto positivo - ha detto ancora - e per quanto mi riguarda mi sono dimesso da magistrato tre anni prima di cominciare a fare politica, De Magistris ha fatto altrettanto; finora le professionalità che abbiamo visto sono quelle di Dell'Utri, Previti e compagnia bella, non mi pare siano un buon punto di riferimento».
(Fonte Ansa)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Mio marito è stato un dono per la mia vita»

  • Provincia in lutto, se ne è andata Roberta Solari

  • Covid-19, a Piacenza continuano a calare decessi e contagi

  • Coronavirus e decessi, i numeri non tornano: se le vittime fossero molte di più?

  • Coronavirus, contagiati anche venti minori piacentini

  • Intrappolata nel locale del bancomat, 70enne salvata da Ivri e carabinieri

Torna su
IlPiacenza è in caricamento