Fli, Paglia a Piacenza: «Servire la patria con faccia pulita e schiena dritta»

«La virtuosità delle liste finiane è dimostrata dalla qualità delle persone candidate e Piacenza». Secondo Paglia, «ne è la dimostrazione più evidente con le tre ottime candidature di Vignati, Gardi e Croce»

L'incontro in sala Cattivelli

Fli Piacenza si tinge di oro: questa mattina presso la saletta Giulio Cattivelli sono intervenuti il candidato piacentino alla Camera Pierangelo Vignati, medaglia d'oro alle Paralimpiadi, e l'onorevole Gianfranco Paglia insignito con la medaglia d'oro al valore militare. L'on. Paglia ha voluto sottolineare le ragioni della sua candidatura al fianco del presidente Fini: «Servire la Patria, rappresentare l'Italia con la faccia pulita e la schiena dritta. La virtuosità delle liste finiane è dimostrata dalla qualità delle persone candidate e Piacenza». Secondo Paglia, «ne è la dimostrazione più evidente con le tre ottime candidature di Vignati, Gardi e Croce».

L'ospite non ha mancato di sottolineare l'importanza del ruolo giocato dall'Esercito Italiano soprattutto nelle missioni di pace all'estero e ha anche voluto ricordare «che non tutti i politici sono uguali. Il presidente Fini avrebbe potuto rimanere comodo a fare il vice di Berlusconi invece ha preferito combattere una battaglia su valori ritenuti non negoziabili, quali Nazione, Legalità e Merito».

«Ho sempre amato e servito il mio Paese con la divisa, oggi voglio continuare a farlo in abiti civili» ha dichiarato. Infine ha denunciato «la demagogia che viene utilizzata da Bersani e Vendola con riguardo all'acquisto degli F35; il finanziamento di questi velivoli è reso necessario dal fatto che il nostro Paese deve sostituire la propria dotazione aerea per i prossimi 15 anni, per non parlare del fatto che circa 10.000 persone lavorano grazie al progetto F35».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Era presente all'incontro anche il coordinatore regionale Enzo Raisi che non ha perso occasione «per rimarcare le differenze tra le liste del Pdl e quelle di Fli: in Fli Emilia Romagna non c'è nessun catapultato, soltanto persone con un forte legame col territorio».  Vignati ha infine annunciato i suoi prossimi impegni per Piacenza: parco Pertite, parco eolico a Nicelli e defibrillatori obbligatori in tutti gli impianti sportivi.  In sala erano presenti anche diversi militari.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Mio marito è stato un dono per la mia vita»

  • Provincia in lutto, se ne è andata Roberta Solari

  • Covid-19, a Piacenza continuano a calare decessi e contagi

  • Coronavirus e decessi, i numeri non tornano: se le vittime fossero molte di più?

  • Coronavirus, contagiati anche venti minori piacentini

  • Intrappolata nel locale del bancomat, 70enne salvata da Ivri e carabinieri

Torna su
IlPiacenza è in caricamento