Emergenza frane, l'assessore Ghilardelli: «Vera e propria catastrofe per i comuni colpiti»

L'assessore provinciale all'Agricoltura Manuel Ghilardelli interviene sull'emergenza frane nel Piacentino: «Stiamo assistendo in queste ore ad una vera e propria catastrofe per i comuni del territorio colpiti da smottamenti e da dissesti. La strada tracciata da Adotta la terra sia d'esempio»

Trespidi e Ghilardelli

Anche l'assessore provinciale all'Agricoltura Manuel Ghilardelli interviene sull'emergenza frane nel Piacentino. “Stiamo assistendo in queste ore – spiega l'assessore Ghilardelli – ad una vera e propria catastrofe per i Comuni del territorio colpiti da smottamenti e da dissesti. L'assessorato all'Agricoltura ha intrapreso dall'inizio del 2013 una strada che si pone come possibile risposta 'anticipata' ai fenomeni di dissesto che minacciano il territorio provinciale e in particolare la montagna: con il progetto sperimentale di Adotta la terra, infatti, otto (almeno per il momento) comuni proporranno alla Provincia, che ha messo a disposizione un fondo di 250mila euro, opere o impegni di manutenzione a beneficio del territorio. In questo senso saranno le aziende agricole ad occuparsi della tutela e della manutenzione del territorio, in veste di vere e proprie sentinelle. Auspico in questa direzione un sostegno maggiore da parte della Regione Emilia Romagna a iniziative, come è appunto Adotta la terra, che vanno incontro a quelle realtà agricole in grado di garantire il proprio impegno verso la tutela del territorio: al momento si tratta di un progetto sperimentale ma la speranza è quella di assistere alla sua trasformazione in un'esperienza strutturata e consolidata”.

“Esprimo – continua Ghilardelli – la vicinanza dell'Amministrazione provinciale al mondo agricolo che in questo momento deve fare i conti con gli effetti degli eventi calamitosi delle ultime settimane: a questo proposito confermo la disponibilità degli uffici tecnici dell'ente a valutare le diverse situazioni che si sono create sul territorio allo scopo di verificare i danni effettivi e operare un'azione di raccordo con la Regione per il ricorso ad eventuali strumenti di aiuto”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esselunga: «Scaffali vuoti vengono subito riempiti: abbiamo scorte, pronti a ogni evenienza»

  • Emergenza coronavirus, decisa la chiusura di tutte le discoteche e locali di intrattenimento

  • Coronavirus, l'Inps sospende i servizi e le visite

  • Coronavirus, lotta al contagio: nel Piacentino scuole chiuse e San Damiano per la quarantena

  • Coronavirus: il 38enne contagiato in contatto con un manager di Fiorenzuola, isolato a Milano. Chiusa la ditta Mae

  • Sei nuovi contagi a Piacenza: tra loro due medici e un infermiere del Polichirurgico

Torna su
IlPiacenza è in caricamento