Europee, nel Piacentino la Lega al 45%. Pd al 19,4%, 5 Stelle al 9,7%

Il voto piacentino per le Elezioni Europee. La Lega registra il miglior dato emiliano nella nostra provincia e supera il 45%. Tra Forza Italia e Fratelli d’Italia un punto percentuale di differenza (7% e 6%). +Europa/Italia in Comune al 4,5%

Trionfo della Lega di Matteo Salvini anche nel Piacentino. Anzi, più evidente qui che altrove, soprattutto se si guarda all'Emilia-Romagna. Quando sono state scrutinate tutte le 303 sezioni piacentine, il Carroccio ha il quarantacinque per cento dei voti nella nostra provincia. Segue il Pd al 19,4%. Distante il Movimento 5 Stelle, al 9,7. Poi Forza Italia con il 7,7 per cento e Fratelli d’Italia con il 6,6%. +Europa/Italia in Comune ottiene il 4,5%. Rispetto ai dati nazionali, la Lega ottiene maggiore consenso nel Piacentino. Il Partito Democratico risulta in linea: si conferma, ancora una volta, un dato piacentino del Movimento 5 Stelle inferiore rispetto al voto nazionale. 

Europa Verde nel Piacentino porta a casa il 2,05%, La Sinistra l'1,42%, il Partito Comunista 1,01%. Poi, il Partito Animalista (0,62%), Casapound (0,38%), Partito Pirata (0,25%), Popolo della Famiglia (0,24%), Forza Nuova (0,18%), Popolari per l'Italia (0,16%),Svp (0,08%), Ppa movimento per l'autonomie (0,08%).

Guardando alla conta delle schede, per la Lega sono 62mila voti, per il Pd quasi 27mila, per i grillini 13mila e 533, Forza Italia 10.707, Fratelli d'Italia 9.920 e +Europa 6.319. 

Importante il successo leghista a Morfasso (con il 63%), Farini e Ferriere (60%), Bettola e Ziano (paese del candidato Manuel Ghilardelli) con il 56%, Besenzone e Pianello (55%), Corte Brugnatella (54%), Carpaneto, Coli, Piozzano e Vernasca (53%), Borgonovo, Lugagnano e San Pietro in Cerro (52%), Alseno, Cadeo e Alta Val Tidone (51%), Calendasco, San Giorgio e Castelsangiovanni (50%).

Il Carroccio scende sotto la media provinciale in città, dove ottiene il 38%. Nel capoluogo il Pd sale al 23%, il Movimento 5 Stelle al 10%, Fi al 7,39%, Fd'I al 7,12%, +Europa al 5,98%. A Vigolzone (comune del candidato Francesco Rolleri) +Europa/Italia in Comune supera il Pd: 16% e 10%. Cerignale è l'unico paese dove il Pd supera la Lega, che è davanti in 45 comuni su 46.

Nella nostra circoscrizione (quella nord orientale, che comprende Emilia-Romagna, Veneto, Trentino e Friuli Venezia Giulia) la Lega è al 41%, il Pd al 23%, il Movimento 5 Stelle al 10%, Forza Italia al 5,8%, Fratelli d'Italia al 5,7%, +Europa al 3,45%, Europa Verde al 3,15%.

In ottica Regionali (sarà la prossima tornata elettorale) il Partito Democratico è davanti alla Lega nelle province di Bologna, Reggio e Ravenna, ma soccombe in tutte le altre. A spoglio in corso il Carroccio ottiene il dato più alto proprio a Piacenza e a Ferrara ed è il primo partito in Emilia-Romagna con il 33% (il Pd si ferma al 31%).  

LE PREFERENZE DEI CANDIDATI

schede europee-2

Potrebbe interessarti

  • Formiche, i metodi naturali per allontanarle da casa

  • Legge 104: chi può richiederla e come fare domanda

  • Cuocere i cibi in lavastoviglie: non solo moda, ma ecologia e convenienza

  • Guida ai detersivi alla spina: perché comprarli e dove

I più letti della settimana

  • Schianto fra Tir in A21, gravissimo un uomo. Autostrada chiusa e 12 chilometri di coda

  • 'Ndrangheta: arrestato il presidente del Consiglio comunale Giuseppe Caruso

  • Pestate in casa da cinque rapinatori incappucciati, due donne all'ospedale

  • Caruso alla cena della 'ndrangheta: «Ogni uomo ha un prezzo»

  • Trovato alla guida ubriaco fradicio alle 10 di mattina, denunciato 

  • Perde il controllo dell'auto e si schianta contro il guard-rail, 24enne all'ospedale

Torna su
IlPiacenza è in caricamento