Ex Manifattura Tabacchi, da marzo la demolizione. In estate il via al cantiere per 263 alloggi sociali

Dopo dieci anni di stallo parte l’intervento nel quartiere Infrangibile, realizzato principalmente con le risorse mobilitate da Cassa Depositi e Prestiti. Spazio a 263 appartamenti, un'area commerciale (Conad) e a un parco da 25mila metri quadrati. Tra le opere anche una pista ciclabile tra via XXIV Maggio e via Stradella

Il rendering del progetto preliminare

La bonifica dell’area (da diverso tempo in uno stato di degrado), poi la demolizione che dovrebbe partire a marzo. E il cantiere di costruzione, la cui partenza è prevista per la fine di luglio (e la fine, se tutto procede senza intoppi, nel 2021). Si mette, questa volta, sui binari giusti la riqualificazione e rigenerazione dell’area dell’ex manifattura Tabacchi nel quartiere dell’Infrangibile. Un importante piano di ex manifattura tabacchi-2rigenerazione urbana che la città attende da anni (l'iter partì con la seconda Giunta Reggi e coinvolse anche l'ex Giunta Dosi) è stato presentato nella mattina del 4 febbraio in Municipio. Notevole la presenza di pubblico nella sala consiliare per un intervento che cambierà un intero quartiere. Il complesso – delimitato dalle vie Montebello e Raffalda – è situato nel quartiere Infrangibile a ridosso dell’antica cinta muraria che delimita il centro di Piacenza, e rappresenta un’area che si estende per oltre 58.000 metri quadrati, di cui 30.000 mq attualmente occupati da capannoni in disuso. Il progetto di recupero, denominato “Le Case nel Parco”, è stato illustrato da Patrizia Barbieri, sindaco di Piacenza, Erika Opizzi, assessore all’urbanistica, Demanio e patrimonio, Paola Delmonte di Cassa Depositi e Prestiti Investimenti SGR, Massimo Dominici di Prelios SGR. Il piano si pone il duplice obiettivo di riqualificare un ampio comparto, prestando particolare attenzione ai temi dell’ambiente e dell’efficientamento energetico, e di contribuire al welfare cittadino rispondendo al fabbisogno abitativo esistente con l’offerta di housing sociale.

L’intervento, per un ammontare complessivo di oltre 45 milioni di euro, sarà realizzato dal Fondo Estia Social Housing, istituito e gestito da Prelios SGR e ex manifattura tabacchi-2partecipato all’80% da Cassa depositi e prestiti (attraverso il FIA - Fondo Investimenti per l'Abitare, gestito da Cdp Investimenti SGR), con Crédit Agricole Cariparma nel ruolo di Banca finanziatrice. Il Fondo si è avvalso della consulenza legale dello studio legale Freshfields Bruckhaus Deringer LLP per il perfezionamento dell’operazione complessiva.

La fase di strutturazione dell’operazione ha visto il coinvolgimento di un ampio partenariato pubblico-privato, così articolato: i proprietari delle aree, tra cui Cdp Immobiliare, ai quali è subentrato il Fondo Estia Social Housing per la parte prevalentemente residenziale e Conad per la parte commerciale; gli investitori: il Fondo Investimenti per l’Abitare – Fia (gestito da Cdp Investimenti Sgr), Prelios Sgr, Con.Cop.Ar. Scrl che, per il tramite di un’Associazione Temporanea di Imprese del tessuto piacentino, si occuperà inoltre della progettazione, realizzazione e gestione sociale dell’intervento di proprietà del Fondo Estia Social Housing, con la costante e proficua partecipazione e collaborazione della Pubblica Amministrazione locale. Il Fondo si avvale inoltre di Fondazione Housing Sociale quale advisory tecnico sociale dell’iniziativa.

Come previsto dalla governance di Cassa depositi e prestiti, l’iter di approvazione dell’investimento del fondo FIA (che coinvolge indirettamente due società del Gruppo) è avvenuto nel rispetto dei presidi previsti a tutela dell’investitore per simili operazioni.

 

Potrebbe interessarti

  • «Centro diagnostico Rocca, eccellenza medica privata a supporto del sistema pubblico»

  • Perino e la curiosa storia della località "Due Bandiere"

  • Ricette piacentine: i pisarei e fasò

  • Piscine interrate: i costi e i tempi per averne una nel proprio giardino

I più letti della settimana

  • Bloccano un aggressore, poliziotti accerchiati e aggrediti al Peep

  • Prende a martellate la moglie, poi si accoltella al cuore: muore ex macellaio di Piacenza

  • Perde il controllo dell'auto e si ribalta nel campo, è gravissimo

  • Caos al Peep, Salvini: «Sono felice di cacciare il marocchino che ha aggredito la donna e il poliziotto»

  • Neonato di 8 mesi si ustiona all'Autogrill, portato in volo a Parma

  • Bimba chiusa in auto per distrazione, salvata dai vigili del fuoco

Torna su
IlPiacenza è in caricamento