venerdì, 28 novembre 8℃

«Finire nella Grande Emilia? Sarebbe una sciagura per i piacentini»

Alla vigilia del voto a Roma sull'articolo 17 per il riordino delle province, Pdl e Lega sono uniti nel sottolineare l'importanza del consenso popolare e mettono in guardia dall'accorpamento con Reggio

Davide Furia 6 agosto 2012
32

La Provincia di Piacenza è agli sgoccioli. Domani si vota a Roma per l'articolo 17 sul riordino delle province: Pdl e Lega si dimostrano unite nel chiedere, per Piacenza, di ascoltare la volontà dei cittadini. C'è un rischio, secondo i deputati piacentini Tommaso Foti e Massimo Polledri, e si chiama "Grande Emilia", ovvero la nuova provincia unificata che uscirebbe dalla rivoluzione del Governo Monti per la spending review. «Sarebbe un errore enorme - affermano unti Lega e Pdl -  una iattura e una sciagura che emarginerebbero definitivamente il nostro territorio. Andremmo a finire ai margini dell'impero reggiano-modenese. Fino ad oggi abbiamo vissuto ai margini della Regione. Così, andremmo a finire ai margini di una provincia».

«Si tratta di passaggi epocali - sottolinea Foti - questi passaggi di territorio vanno fatti con il consenso popolare. E lo dice uno che certo non ama il referendum» «Il riordino previsto dall'articolo 17 - aggiunge Polledri - non porterà alcun risparmio. E' stato già studiato e dimostrato. Si è quindi scelta la soluzione tecnica più complessa per fare una cosa inutile. Riteniamo che serva un'azione trasversale da un punto di vista politico, ma purtroppo non abbiamo potuto ragionare con gli altri parlamentari piacentini che se ne sono disinteressati».

Annuncio promozionale

I due deputati piacentini (insieme a Roberto Pasquali e Thomas Pagani) sottolineano ancora una volta un rischio in agguato: «Quello di perdere presidi importanti come la questura, l'agenzia delle Entrate, gli uffici provinciali, il comando provinciale dei carabinieri, quello della Finanza, la Prefettura. Tutto questo perché perderemmo lo status di capoluogo» «E questo - ha aggiunto Pasquali - andrà a discapito dei cittadini che si troveranno a dover andare a Modena e Reggio per discutere temi che interessano in modo particolare, per non parlare della conseguente emarginazione dei comuni montani più lontani». Foti ripropone la soluzione «più sensata»:  indire il referendum, cambiare regione, accorpare Piacenza e Lodi e diventare Lombardia. «A prescindere dall'unità del tessuto da un punto di vista economico e anche sociale - afferma il parlamentare del Pdl - questo scenario permetterebbe a Piacenza di restare capoluogo di Provincia (perché ha più abitanti di Lodi) e di mantenere quindi anche quei presidi che rischiano di venire meno»

Centro Storico
provincia

32 Commenti

Feed
  • Avatar di Al Buslaner

    Al Buslaner Credo sarebbe meglio che ogni provincia sparisse pero' .......... in Lombardia saremmo sempre sudditi, anche se meno distanti geograficamente (e non solo) dal capoluogo di regione. Se vogliamo fare un discorso di affinita', abitando a Genova Vi posso garantire che non siamo molto diversi dai liguri

    l' 8 agosto del 2012
    • Avatar di Han Solo

      Han Solo Olè

      l' 8 agosto del 2012
  • Avatar di luigi

    luigi Siamo Emiliani e basta il po divide usi ,costumi,cucina e tutto quello che è la vita comune.io vengo da uno d quei comuni "lontani"ma per favore non usateci per le vostre sedie .se piacenza andasse mai in lombardia saremmo come adesso .lontani comunque.Cuore Emiliano per sempre.e poi io o mia bella madunina non la canto e basta

    il 7 agosto del 2012
    • Avatar di GATESPÜSS

      GATESPÜSS :) d'accordo con te.

      il 7 agosto del 2012
  • Avatar di GATESPÜSS

    GATESPÜSS L'onorevole Foti, pensa solo a salvaguardare se stesso, non sa nemmeno da dove proviene e quali sono le sue radici, non pensa al bene della provincia, non pensa alla salvaguardia della provincia, pensa solo ed esclusivamente a se stesso ed ai benefici che teme di perdere ...

    il 7 agosto del 2012
  • Avatar di Parsifal

    Parsifal ...mmm...il portafoglio mi dice Lombardia...il cuore e le radici mi dicono Emilia...quindi... Emilia! (infatti ho sempre il portafoglio vuoto...)

    il 6 agosto del 2012
    • Avatar di GATESPÜSS

      GATESPÜSS Siamo emiliani, non siamo lombardi, ci divide il po dalla lombardia, perchè dovremmo diventare tali??Chi parla di benefici lombardi e malefici emiliani, su quali basi sta ragionando? Perchè spaventa così tanto Parma? Parma è una provincia fantastica, piena di cultura e tradizioni e lavoro, se gli ultimi anni la vedono caduta di tono ed inguaiata è sempre grazie alla politica vergognosa che imperversa da un po' di anni in Italia, a tutti i livelli...

      il 7 agosto del 2012
  • Avatar di bandolero

    bandolero come ho già detto in un altro intervento questi baracconi burocratici come le province impdap piccoli comuni e tanti altri enti altro non sono che una sorta di calmieratore dell'occupazione,io do un voto a te e tu mi assumi in comune in regione in provincia.anche se tanti diranno il contrario è sempre stato cosi' a piacenza a cui poi bisogna aggiungere il potere forte del clero che da noi ha sempre fatto il buono e il cattivo tempo.fino a poco tempo fa nella nostra banca locale con la giusta raccomandazione clericale venivi assunto anche se di calcolo sapevi poco.se l'accorpamento servisse davvero ad azzerare questi parassitismi viva,ma ragazzi è dura scalzare dalla poltrona chi della politica ha fatto un lavoro

    il 6 agosto del 2012
    • Avatar di Faelelpam

      Faelelpam Il quadro da te descritto è davvero realistico!!! Complimenti.

      il 7 agosto del 2012
  • Avatar di Ugo Moira

    Ugo Moira Canta Ramazzotti:2Una terra promessa,un mondo migliore dove far nascere le nostre illusioni!" Eh,già perchè di illusioni si tratta! La Lega e il PDL pensano ai loro scranni e noi saremo ultimi in Lombardia,mentre in Emilia qualche cosa possiamo dire. Emiliani siamo,,diversi dagli altri ma non Lombardi:questa deve essere la convinzione dei piacentini e non è detto che sia non sia così.Una città vecchia,una città dormiente e allora ecco la lega,che in fatto di moralità nulla ha da insegnare,venitrci a dire che se diventiamo ranocchi lo stagno è più grande! Porta a casa quello che hai nel tuo orto emiliano,perchè altrimenti riuscirai a malapena a spigolare!

    il 6 agosto del 2012
    • Avatar di Han Solo

      Han Solo Beh...caro Ugo Moira,,meglio spigolare che non portare a casa nulla

      il 6 agosto del 2012
  • Avatar di Faelelpam

    Faelelpam ahah la provincia si sgretola gente...poveri piacentini e politici locali. Ora che si fa??? ahah

    il 6 agosto del 2012
    • Avatar di GATESPÜSS

      GATESPÜSS Premesso che non ho nulla contro di te, che ho un sacco di amici meridionali e adoro il sud italia, ma tu che ci fai a Piacenza se ci detesti così? Ridi della nostra provincia che viene cancellata dopo secoli di onorata storia , mi domando la tua com'è messa?? Se io dovessi vivere in un posto dove non sopporto la gente che ci è nata, andrei da un'altra parte, che ci stai a fare con noi??

      il 7 agosto del 2012
      • Avatar di Faelelpam

        Faelelpam Non detesto questa città, sono solo allergico alla gente bigotta e arretrata che la popola. E poi chi ti dice che io viva tutti i giorni dell'anno qui? Viaggio spesso per lavoro, per fortuna. Le province sono inutili. Basterebbero le regioni e un ufficio regionale (distaccamento) in ogni città principale. Ma la provincia serve...per mantenere politici e amministratori...il solito spreco di denaro all'italiana. La mia "risata" era riferita a chi ora siede su una poltrona traballante, gente che non ha mai fatto un tubo per la vostra provincia.

        il 7 agosto del 2012
        • Avatar di GATESPÜSS

          GATESPÜSS se ti riferivi alle poltrone traballanti, mi associo al tuo ghigno, spero finiscano di traballare e si sfracellino ...Buona giornata

          l' 8 agosto del 2012
        • Avatar di Lavinia Rossi

          Lavinia Rossi Condivido.

          il 7 agosto del 2012
  • Avatar di cle ofe

    cle ofe Se non guardiamo attraverso le fette di salame del tifo politico, credo che oggettivamente l'unione con una provincia medio piccola come la nostra (Lodi) anzichè l'accorpamento con province più grandi (quelle emiliane) ci consentirebbe di rivestire un ruolo più importante. Insomma, più ci si accorpa con un grande e più si corre il rischio di venir fagocitati e di contare meno.

    il 6 agosto del 2012
  • Avatar di Lavinia Rossi

    Lavinia Rossi Quel che sembra un male, può rivelarsi un bene e viceversa, secondo la secolare saggezza cinese. Personalmente da un lato sono molto dispiaciuta, ma dall'altro vedo prospettive migliori con certe province lombarde. SE potessi ancora scegliere, resterei a Milano e NON ritornerei più a Piacenza, se NON per la vecchiaia, forse. Piacenza é un mammuth: arretrata, chiusa al rinnovamente, ben poco lungimirante, contadina in senso deteriore. Qui non si impara nulla, anzi si realizzano, a distanza di oltre 20 anni , progetti validi o già obsoleti ed abbandonati. Piacenza è sempre stata ai margini dell'Emilia - Romagna, meno di un fanalino di coda, e tale è tutt'ora. Nessun amministratore si è preoccupato al primo segnale eclatante, come la soppressione della Direzione Provinciale del Tesoro, un fiore all'occhiello per la professionalità del personale, ora disperso altrove, mentre si mantengono Istituzioni clientelari e davvero disfunzionanti, come l'Inpdap e l'Ufficio Scolastico Provinciale (eccetto qualche dipendente capace e frustrato al massimo). Ben vengano gli accorpamenti, che almeno sveglieranno dal letargo tanti nullafacenti o quasi. In Italia purtroppo si sopprime ciò che funziona e si mantiene il peggio, che serve ai giochi politici ed a null'altro. E poi "E' inutile chiudere la stalla, quando sono scapppati i buoi": i cari leghisti e company si preoccupano solo del proprio scranno, sennò si sarebbero attivati ben prima e ben diversamente.

    il 6 agosto del 2012
    • Avatar di Faelelpam

      Faelelpam ...aggiungo: realtà bigotta e razzista.

      il 6 agosto del 2012
      • Avatar di Han Solo

        Han Solo Meglio bigotti e razzisti che terroni

        il 6 agosto del 2012
        • Avatar di Faelelpam

          Faelelpam Ah si certo...si vede di che gente è fatta gran parte della vostra città. Basta uscire dai confini per rendersi conto della simpatia dei cittadini di Cremona, Brescia, Parma. Non preoccuparti perchè non mi offendo...il tuo è solo un gran complimento...grazie grazie grazie!!!

          l' 8 agosto del 2012
        • Avatar di castigamatt

          castigamatt ...scusa se m'intrometto....non generalizzerei, il vero terrone è ingenioso, intelligente, spiritoso, accogliente con grande spirito di amicizia, questo è solo un grandissimo co.glio.ne dalla mentalità instabile e repressa, un rifiuto organico che a casa sua a Vibo Valentia non oserebbe proferire parola...il classico quaqquaraqua...

          il 6 agosto del 2012
          • Avatar di Faelelpam

            Faelelpam Mmmm che invidiosone che sei...ti diverti ad utilizzare quell'epiteto con tanto disprezzo ma non ti rendi conto che sei una persona di tristezza infinita. Chi si sente inferiore si comporta proprio come te...ti senti così inutile e basso e gragile su questa terra, capisco, ma non tocca a me riabilitarti.

            l' 8 agosto del 2012
            • Avatar di castigamatt

              castigamatt ah,ah,.ah...guarda sei tu il represso, l'essere inferiore, certo, sei limitato e non riesci a comprenderlo...

              l' 8 agosto del 2012
          • Avatar di Han Solo

            Han Solo Quoto 100%

            il 7 agosto del 2012
  • Avatar di castigamatt

    castigamatt personalmente sono d'accordo con Foti, anche se quando si è trattato di svendere ai Modenesi il Trasporto pubblico Locale, nessuno si è scandalizzato, anzi l'hanno proposta come unica soluzione possibile alle incapacità politiche di gestione della storica azienda pubblica locale...

    il 6 agosto del 2012
  • Avatar anonimo di Francis Drake

    Francis Drake l'unica cosa che interessa veramente a questi due deputati "piacentini" è non consegnare anche la provincia alla sinistra.

    il 6 agosto del 2012
  • Avatar di Denis

    Denis

    "Pdl e Lega si dimostrano unite nel chiedere, per Piacenza, di ascoltare la volontà dei cittadini."

    Ma a questi che ha detto che ai piacentini non va bene??? Probabilmente ai piacentini che lo hanno votato non va bene. Essere in Lombardia e avere i problemi dei Lumbard solo per tenere lo scranno a loro???....ma per l'amor dal signur....se esiste il po tra noi e loro ci sarà un motivo.

    il 6 agosto del 2012
    • Avatar di Han Solo

      Han Solo Sempre meglio dello scranno di bersani & c

      il 6 agosto del 2012
  • Avatar di Cùdghei Gràss

    Cùdghei Gràss Sprechi per stipendi a scaldasedie, sprechi per politicanti del cavolo , sprechi per dei buoni a nulla capaci di tutto. Ne province ne regioni...a casa gli scrocconi Foti compreso. Contnui a fare l'avvocato che guadagna bene

    il 6 agosto del 2012
  • Avatar di toto

    toto Vorrei sapere come mai il Sig Foti quando parla da Piacenza, è difensore a suo dire della piacentinità, mentre quando siede sui comodi sgabelli di Roma appoggia il Governo che elimina le Province. Mi sembra una contraddizione, ma tutta la politica la è per usare un eufemismo.......e non dire la veirtà cioè una presa per il c........... Mi sembra tutto quanto la solita propaganda elettorale che ormai non fa piu nemmeno sorridere ma solo inc,,,,la gente onesta e perbene.

    il 6 agosto del 2012
    • Avatar di GATESPÜSS

      GATESPÜSS La realtà è quella che hai descritto, mi associo.

      il 13 agosto del 2012