Fuga di cervelli, Tarasconi: «Rapporto Istat allarmante, urgente inversione di tendenza»

In 10 anni abbiamo perso 182mila laureati che hanno lasciato l’Italia in cerca di un futuro migliore. «Una situazione molto grave» – è il commento della consigliera regionale e candidata alle prossime elezioni Katia Tarasconi

Tarasconi

In 10 anni abbiamo perso 182mila laureati che hanno lasciato l’Italia in cerca di un futuro migliore. «Una situazione molto grave» – è il commento della consigliera regionale e candidata alle prossime elezioni Katia Tarasconi. «Quanto si apprende non è certo una novità – sottolinea la dem piacentina – ma il rapporto Istat parla chiaramente di una cifra destinata a salire con scenari allarmanti per il nostro Paese». Solo nell’ultimo anno hanno fatto la valigia 29 mila persone con un aumento del 6% che sale addirittura al 45% se si considerano gli ultimi 5 anni. 

«Questo significa - afferma - che noi questi ragazzi li partoriamo e li accompagniamo in un percorso di formazione e istruzione, li coltiviamo per poi lasciare che a usufruire delle loro competenze siano gli altri Paesi».  E mentre sono sempre di più gli italiani che scelgono di andare a vivere all’estero, per la prima volta in 5 anni diminuiscono le immigrazioni nel nostro Paese, con un calo del 3,2% rispetto all’anno scorso.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«In questo quadro che segna una progressiva povertà del nostro sviluppo – riflette Tarasconi - le azioni, prioritarie su tutto il resto, dovrebbero essere politiche del lavoro capaci di far invertire questi numeri con sinergie tra Governo centrale e Regioni. Lo abbiamo detto e lo ribadiamo: la Regione Emilia-Romagna è in controtendenza rispetto al resto del Paese, ma questo non può certamente farci stare tranquilli; vorrei quindi sentire parlare di più di questo tema per trovare soluzioni e dare la possibilità di restare a chi vuole. I ragazzi non devono essere costretti a migrare».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto si ribalta dopo lo schianto contro il terrapieno, muore un uomo

  • Precipita dal sesto piano, muore un giovane

  • Incastrato nell'auto ribaltata, grave incidente in via Colombo

  • Assalto al bancomat nella notte, il colpo va a segno

  • Sbanda per una vespa nell'abitacolo e si schianta contro un terrapieno di cemento

  • Intossicato mentre lavora in una cisterna, operaio gravissimo

Torna su
IlPiacenza è in caricamento