Giulio Tremonti non si presenta al Festival, Prc: «Coniglio, coniglio!»

Doveva essere il giorno di Giulio Tremonti a Piacenza ma così non è stato. Il ministro dell' economia ha letteralmente "dato buca" a chi lo attendeva per il prologo del "Festival del Diritto". Il Prc: «Coniglio, coniglio!»

Roberto Reggi e Stefano Rodotà al Gotico

Doveva essere il giorno di Giulio Tremonti a Piacenza ma così non è stato. Il ministro dell’ economia ha letteralmente “dato buca” a chi lo attendeva per il prologo del “Festival del Diritto”, di cui è responsabile scientifico Stefano Rodotà e che si svolgerà a Piacenza dal 22 al 25 settembre. In Piazza Cavalli, cuore di Piacenza, si fa largo tra i cronisti la voce che Tremonti tarderà ad arrivare perché avvistato a Milano, in via Bellerio, dove stava per iniziare un vertice con la Lega Nord, poi la notizia che Tremonti in realtà stesse uscendo da via Bellerio e quindi, di lì a poco avrebbe raggiunto Piacenza, invece, a pochi minuti dall’ inizio dell’ incontro all’ interno del Salone di palazzo Gotico, già gremito, è arrivato l’ annuncio di Rodotà che, senza alcun commento ma con fermo disappunto, ha comunicato ai presenti la defezione dell’ ospite su cui era imperniata l’ anteprima del “Festival del Diritto”.

Nel frattempo anche la piazza si scaldava con una contestazione, peraltro pacifica, di alcuni esponenti locali di Rifondazione Comunista. “Sciopero, sciopero generale” e "Coniglio, coniglio" gli slogan più scanditi, in vista dell’ agitazione nazionale di domani promossa dalla CGIL. Addirittura un anziano signore ha sventolato una vecchia banconota da diecimila lire, chiedendo a Tremonti se volesse anche quella dato che “di euro in tasca, ha dichiarato l’ uomo, non ce ne sono rimasti più”. Qualcuno ha anche malignato che Tremonti sia stato preventivamente informato della contestazione che era in atto in piazza Cavalli e che per questo abbia deciso di “tirare dritto” verso Roma. La versione ufficiale fornita dal suo portavoce, Filippo Pepe, parla di una riunione a Roma, per la manovra, che è stata anticipata e che, quindi, ha richiesto immediatamente la presenza del numero uno di via XX Settembre.

IL PROGRAMMA COMPLETO DEL FESTIVAL DEL DIRITTO 2011

Nonostante Tremonti abbia dato buca, la presentazione del Festival del Diritto 2011 c'è stata. Sul palco, il sindaco Roberto Reggi, il responsabile scientifico del Festival Stefano Rodotà e Alberto Orioli, giornalista economico, hanno introdotto il tema di quest'anno: Umanità e Tecnica. Presenti nelle prime file le massime autorità piacentine: il prefetto Antonino Puglisi, il questore Calogero Germanà, il presidente di Confindustria Piacenza Emilio Bolzoni, il presidente della Camera di Commericio Giuseppe Parenti.

Fuori la contestazione del Prc (presente anche il segretario regionale Nando Mainardi) e di una cinquantina di sostenitori è continuata. Così il consigliere Prc Carlo Pallavicini: «Siamo contenti di esserci trovati qua a contestare l'odiato ministro Tremonti, anche se non si è presentato. Tremonti sta distruggendo le famiglie e i lavoratori italiani con questa manovra scriteriata che toglie ai poveri per dare ai ricchi. Il minisro non si è presentato, evidentemente era impegnato a "tragattare", e uso apposta questo termine piacentino, a questa manovra. Di conseguenza possiamo dire per i comunisti di Piacenza 1 per il Governo 0. E domani grande giornata di sciopero a fianco di Cgil e sindacati di Base».

 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore travolta da un tir, stava andando a lavorare

  • Dal Po affiora un cadavere nella diga di Isola Serafini

  • Travolta in bici da un tir, muore una donna

  • Travolti da un'auto dopo un incidente: tre feriti, uno è un carabiniere

  • «Dacci i soldi per tornare nel nostro Paese», parroco strattonato e rapinato in canonica

  • Sbanda e finisce a ruote all'aria in mezzo alla strada

Torna su
IlPiacenza è in caricamento