Giunta, è ufficiale: Tassi ai lavori pubblici, Papamarenghi (Fi) alla cultura e Cavalli (Lega) al commercio

Formalizzato il nuovo assetto della Giunta comunale. Al posto di Stefano Cavalli in Consiglio comunale entra il senatore Pietro Pisani. Barbieri: «Ora l’assegnazione delle deleghe è più omogenea, abbiamo riassettato l’equilibrio. I tre nuovi assessori competenti e con esperienza»

Marco Tassi, Stefano Cavalli e Jonathan Papamarenghi

Non ci sono state sorprese. Quanto anticipato da "IlPiacenza.it" nelle scorse ore ha trovato conferma. Nella mattinata del 24 ottobre è stato infatti ufficializzato il nuovo assetto della Giunta comunale, con l’ingresso di Stefano Cavalli (Lega), Jonathan Papamarenghi (Forza Italia) e Marco Tassi (civico). Il sindaco Patrizia Barbieri ha quindi varato la nuova squadra con le rispettive deleghe. Entrano così il capogruppo della Lega Cavalli, il commissario provinciale di Forza Italia e sindaco di Lugagnano Papamarenghi e l'avvocato ed ex consigliere comunale di An e Pdl Marco Tassi. Rimangono riservate alla competenza del sindaco le materie non delegate agli assessori ed in particolare quelle relative a: Sviluppo economico e lavoro; Servizi alle imprese; Attuazione del programma; Frazioni; Marketing Territoriale; Comunicazione e Salute. Rimane vicesindaco Elena Baio. I Liberali Piacentini non entrano in Giunta - "il nostro è un appoggio esterno" affermano i consiglieri Antonio Levoni e Gian Paolo Ultori - e la squadra ha visto ritoccare da parte del sindaco alcune deleghe, come le politiche scolastiche tolte ad Erika Opizzi (che guadagna il Demanio) e il commercio levato a Mancioppi in favore di Cavalli. «I criteri della scelta? Sono sempre legati a un rapporto fiduciario – dichiara il sindaco Patrizia Barbieri - oltre alle competenze che hanno. Sono persone che hanno amministrato, hanno esperienza dal punto di vista amministrativo. Tutti e tre li conosco personalmente da molto tempo, ho potuto constatare da vicino le loro capacità». Il sindaco ha rivisto l’intero assetto delle deleghe, che aveva creato più di un malumore nella maggioranza e tra gli addetti ai lavori, in questi 15 mesi. «Abbiamo cercato di definire una redistribuzione delle deleghe che sia più compatta, omogenea e funzionale. Devo dire che questo rimpasto è stata l’occasione per riassettare l’equilibrio. C’è più omogeneità, ad esempio l’assessore Opizzi ha ora in mano anche il Demanio, oltre all’urbanistica».

Le nuove deleghe agli assessori:

BAIO ELENA

con funzioni di Vice Sindaco

Affari Generali e Legali; Riordino istituzionale; Trasparenza; Semplificazione; Formazione; Università e Ricerca; Tutela degli animali; Innovazione dei sistemi informativi e Sviluppo dei progetti Smart City

PASSONI PAOLO

Bilancio; Fondi comunitari; Partecipate; Personale e Organizzazione

MANCIOPPI PAOLO

Ambiente; Parchi naturali; Mondo agricolo; Protezione Civile; Valorizzazione del Grande Fiume; Mobilità e pendolari; Servizi al Cittadino

CAVALLI STEFANO

Commercio ed eventi; Sport ed impiantistica sportiva; Politiche della Famiglia; Rapporti con il Consiglio Comunale

TASSI MARCO

Lavori Pubblici; Manutenzione e qualità del patrimonio comunale; Arredo urbano e Valorizzazione del Centro Storico, Progetti di valorizzazione patrimoniale

SGORBATI FEDERICA

Servizi Sociali; Infanzia; Pari Opportunità; Abitazioni

PAPAMARENGHI JONATHAN

Promozione turistica; Turismo sociale; Politiche culturali e valorizzazione patrimonio artistico e culturale; Progettazione europea; Politiche scolastiche ed educative

OPIZZI ERIKA

Urbanistica e Territorio; Riqualificazione Urbana; Demanio e Patrimonio

ZANDONELLA CALLEGHER LUCA

Sicurezza; Politiche giovanili; Identità e Tradizioni; Partecipazione

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tamponamento tra due tir in A1, muore un uomo

  • Precipita nelle acque del Po, salvato appena in tempo

  • Travolto da un furgone mentre attraversa la Provinciale sulle strisce, grave un bambino

  • Auto avvolta dalle fiamme, conducente scende appena in tempo e si salva

  • Dopo un folle inseguimento tra la gente si scaglia contro i carabinieri: arrestato

  • «Mi aveva preso in giro: non le servivo più, poi l'ho afferrata per il collo»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento