Gossolengo, il sindaco: «Modificate le indennità senza appesantire i costi per l’ente»

Consiglio comunale chiamato a discutere e votare il bilancio previsionale. Il primo cittadino Balestrieri: «Abbiamo solo bilanciato i compensi»

Andrea Balestrieri

Nel consiglio comunale di dicembre di Gossolengo sarà approvato il bilancio previsionale 2020. «Si tratta della prima volta dopo molti anni che l’Amministrazione – commenta il sindaco Andrea Balestrieri - riesce a farlo prima del 31 dicembre, evitando così gli inconvenienti legati all’esercizio provvisorio. Questo è stato reso possibile grazie all’impegno concorde di tutti i dipendenti comunali, i funzionari responsabili e gli assessori di riferimento. In occasione dell’approvazione sarà illustrato chiaramente che tutti i servizi offerti fino ad ora dal comune di Gossolengo saranno mantenuti e ove possibile migliorati».

Connessa all’approvazione del bilancio è la delibera di giunta relativa ai costi previsti per gli amministratori, che è stata, nei mesi scorsi, oggetto di polemiche. «In primo luogo – precisa il sindaco - si conferma che nell’anno 2019 non è stata effettuata alcuna variazione riguardante i compensi previsti per il sindaco e per gli assessori. Come precedentemente dichiarato, per l’anno 2020, ho inteso valorizzare l'operato degli assessori della mia giunta per il loro impegno assiduo e di qualità, sempre più finalizzato ad un aumento e miglioramento dei servizi offerti dal Comune e ad un’attenta revisione di quelli in essere. Tale valorizzazione non produrrà alcun aggravio per le casse comunali, come del resto già parzialmente illustrato in occasione della discussione dell’interpellanza presentata dal gruppo di minoranza “Insieme per Gossolengo” nella quale venivano paventati aumenti per decine di migliaia di euro annuali a carico del comune».

«Si precisa – prosegue il primo cittadino - che nel 2020 le voci di bilancio relative ai compensi degli amministratori, sia per gli assessori che per il sindaco, unitamente agli oneri finanziari derivanti dalle assenze dal posto di lavoro, sono previste inferiori rispetto a quelle messe a bilancio dalla precedente amministrazione. La valorizzazione dell’operato degli assessori si è resa possibile grazie ad un differente bilanciamento delle voci di spesa. I compensi lordi mensili per il 2020 saranno così definiti: sindaco 1.100 euro (in precedenza 1129) vicesindaco 450 euro (in precedenza 360 euro), assessori 350 euro (in precedenza 360/180 euro). Tutti i compensi citati rimangono comunque ampiamente al di sotto di quanto previsto dal D. M. n° 119/2000 che definisce gli adempimenti di legge, riferiti alle indennità spettanti agli amministratori. L’attuale amministrazione si riserverà di anno in anno di valutare l’opportunità di ricorrere ad eventuali adeguamenti delle medesime indennità legati al sostegno di specifiche progettualità».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "L'incubo è finito", Dino De Simone è stato ritrovato: sta bene

  • Tre acconciature da fare prima di andare a letto per avere boccoli morbidi e voluminosi al mattino

  • Travolto e ucciso in bici mentre tornava dal lavoro nei campi

  • Falciato sulle strisce da un'auto pirata, grave un uomo

  • «Sono fuggito dopo aver investito quell'uomo». Si costituisce il pirata di Vigolzone

  • Travolto da un'auto mentre va al lavoro, grave un uomo

Torna su
IlPiacenza è in caricamento