Il centrodestra ai sindacati: «Ogni legittima e trasparente scelta viene da voi contestata»

Forza Italia, Lega e Fratelli d’Italia sul nuovo ospedale rispondono alla Cgil: «Ecco intervenire il fronte del “no”, quello stesso che da anni paralizza la città»

La Cgil interviene, le segreterie dei partiti del centrodestra – Forza Italia, Lega e Fratelli d’Italia – rispondono subito. «Il fronte sindacale delle inutili litanie e delle peggiori liturgie – intervengono così i tre partiti che compongono la maggioranza in Comune a Piacenza - ogni tanto batte un colpo: questa volta per parlare a sproposito della individuazione della macro area, oggetto di futura variante urbanistica, necessaria all'Ausl per avviare‎ il percorso di progettazione. Muti‎ e proni di fronte alla Regione, forse perché nelle mani di un fronte politico che a loro piace, che aveva motu proprio individuato, con la connivenza della precedente Amministrazione comunale, nella Caserma Lusignani l'area migliore ove localizzare il nuovo ospedale e, in subordine, quella dell'ex Pertite (che ai tempi del girotondo anche i sindacati volevano solo verde), Marina Molinari della Cisl e Gianluca Zilocchi della Cgil (la Uil non è ancora pervenuta) protestano oggi per una scelta legittima e trasparente, dopo che per mesi hanno urlato ai quattro venti che la Giunta Barbieri non aveva ancora deciso. Avvezzi a dire tutto e il suo contrario, improvvisati urbanisti alla Molinari e fini esegeti di bandi pubblici alla Zilocchi, all'evidenza ignorano che l'Amministrazione comunale senza indugi e ritardi è arrivata laddove probabilmente speravano che non arrivasse, e cioè ad individuare l'area che non il Comune ma la Regione o chi per essa dovrà acquistare e sulla quale non il Comune ma la Regione o chi per essa dovrà, a sua cura e spese, non solo realizzare il nuovo ospedale ma anche le infrastrutture di collegamento. Comprendiamo bene che al fronte del “no”, quello stesso che da anni paralizza la città desideroso solo di partecipare a tavoli inutili e a comparsate di facciata, la decisione assunta dia fastidio. Nessun problema se ne faranno una ragione, sindacati come piazzisti d'aree molto meno pii di quanto si potesse immaginare».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esselunga: «Scaffali vuoti vengono subito riempiti: abbiamo scorte, pronti a ogni evenienza»

  • Emergenza coronavirus, decisa la chiusura di tutte le discoteche e locali di intrattenimento

  • Coronavirus, lotta al contagio: nel Piacentino scuole chiuse e San Damiano per la quarantena

  • Coronavirus: il 38enne contagiato in contatto con un manager di Fiorenzuola, isolato a Milano. Chiusa la ditta Mae

  • Sei nuovi contagi a Piacenza: tra loro due medici e un infermiere del Polichirurgico

  • «Due nuovi casi positivi all'ospedale di Piacenza: contagiati dal focolaio lombardo»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento