La Lega Nord contro l'Amministrazione di Fiorenzuola: «Servono risposte, non fumo»

Commissioni non convocate, amministrazione inconcludente e non attenta ai fiorenzuolani Il commissario della sezione, Rancan: «I cittadini vogliono risposte concrete, non fumo e lotte interne. Non è accettabile che vengano prima i personalismi e le lotte interne alla maggioranza del bene e delle esigenze dei cittadini»

La Lega Nord di Fiorenzuola si scaglia contro l'Amministrazione comunale: «In questi due anni la sezione leghista e i cittadini hanno purtroppo assistito ad uno scempio di tutte regole di buon governo e logica amministrativa. Fiorenzuola è una cittadina di medie dimensioni che presenta indubbiamente numerose criticità (sicurezza pubblica, decoro urbano, bonifica e abbellimento aree verdi, sviluppo economico dell’area Barabasca, ospedale, servizi pubblici) ad oggi irrisolte».

E proseguono: «Nei due anni e mezzo di mandato, il Sindaco e la giunta non sono stati in grado di dare stabilità amministrava anzi, a causa proprio delle numerose ed insanabile controversie interne alla coalizione vi è stata una continua instabilità amministrativa con conseguente indebolimento di tutti i provvedimenti  attuativi e di governo. Nel consiglio comunale le forze di Fiorenzuola Insieme (PD-PRC-SEL) nella realtà dei fatti non sono mai state coese e unite, sin dall’insediamento. Alla luce dei fatti si può constatare con amarezza, che la coalizione, a discapito dei cittadini è forse stato unicamente il mezzo per raggiungere i vertici amministrativi, altrimenti non si spiegherebbero le astensioni, i voti contrari e le forti critiche alla giunta».

«Oggi la nostra amata Fiorenzuola versa in una condizione assolutamente anomala, due assessori si sono dimessi di cui uno passato all’opposizione, e alcune importanti deleghe come quelle delle politiche sociali e partecipazioni pubbliche sono ad oggi ancora vacanti. L’incoerenza amministrativa dell’attuale giunta ha reso particolarmente vulnerabile l’apparato pubblico locale, sia una delle principali cause delle modalità con cui la questione “chiusura dell’ospedale” è stata gestita negli scorsi mesi. Un governo amministrativo forte e coeso avrebbe – secondo il direttivo leghista fiorenzuolano - saputo fronteggiare in maniera diversa le imposizioni dell’USL e della Regione Emilia Romagna, o perlomeno avrebbe ad oggi certezza di cosa avverrà nei prossimi mesi. Invece si è assistito ad un sindaco e ad una giunta paralizzata che si impegnava di più a tenere a distanza e a badare il Comitato dei cittadini e, i consiglieri di maggioranza che non concordavano con le linee politiche piuttosto che imporsi in sede alla regione. SI vuole anche segnalare che la commissione qualità sociale e sanità non vengono convocate ormai dall’anno passato , forse queste non sono tra le priorità di questa amministrazione?».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Il commissario della sezione fiorenzuolana Matteo Rancan esprime il suo disappunto: «Non è accettabile che vengano prima i personalismi e le lotte interne alla maggioranza del bene e delle esigenze dei cittadini; come lega saremo sempre sul territorio e sempre pronti a incentrare l’attenzione di questa amministrazione, con il nostro consigliere Annalisa Guglielmetti e i nostri rappresentanti nelle commissioni Rino Russotto e Lorenza Rossi , sui veri temi che interessano ai fiorenzuolani e forse è ora che anche questa maggiorana si decida, dopo anni di mandato, a dare qualche risposta concreta ai sui elettori”. E ancora : “Ai cittadini che faticano ad arrivare alla fine del mese e che pagano tasse su tasse non interessano le lotte interne, ma vogliono risposte concrete dai loro amministratori e non solamente del fumo».
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragico schianto nella notte: muore un uomo, ferita una 40enne

  • Trovato morto vicino al suo camion, indagini in corso

  • Rischia di annegare in una piscina da giardino, bimbo di 2 anni gravissimo

  • Esce di casa e scompare nel nulla, al via le ricerche di una 45enne

  • Furti nei magazzini della logistica piacentina, maxi blitz all'alba con quaranta arresti

  • Non ce l'ha fatta il bambino di 2 anni salvato dall'annegamento in una piscina da giardino

Torna su
IlPiacenza è in caricamento