Lega: «Gli emiliano romagnoli non devono pagare i debiti folli della Sicilia»

«Gli emiliano romagnoli non devono pagare i debiti folli della Sicilia»: il gruppo Lega Nord in Regione Emilia Romagna scende in campo

“Gli emiliano romagnoli non devono pagare i debiti folli della Sicilia”. Il gruppo Lega Nord in Regione Emilia Romagna scende in campo “per stoppare ogni possibile nuova tassazione che lo Stato potrebbe decidere di introdurre per pagare il deficit siciliano”. I consiglieri del gruppo Mauro Manfredini, Manes Bernardini, Stefano Cavalli e Roberto Corradi hanno presentato una risoluzione per impegnare la giunta “ad attivarsi presso il Governo con ogni mezzo, affinché in caso di default della Regione Sicilia non vengano a livello statale introdotte nuove tassazioni o rincarate quelle già in essere, ribadendo la necessità di alleggerire il peso fiscale per la sopravvivenza dell’economia reale”.

“Siamo indisponibili a pagare sprechi, clientelismo, politiche dissennate e anni di mancata crescita della Sicilia – spiegano i consiglieri –. Chiediamo pertanto che la Regione Emilia Romagna si attivi per tempo per scongiurare ogni rischio di questo tipo. La Lega anche su questo fronte si sta muovendo in modo unito e compatto. Analoghi atti sono stati presentati dai colleghi delle altre Regioni del Nord. Tutti insieme per dire ‘no’ al becero assistenzialismo che per decenni ha drenato risorse dal Settentrione al Sud”.