Liberali vs Giunta: «Vi sentite autosufficienti, non c’è confronto in maggioranza»

L’associazione dei Liberali Piacentini punge ancora l’Amministrazione Barbieri: «I temi caldi non vengono mai sottoposti alle forze politiche che compongono la maggioranza»

Gian Paolo Ultori e Antonio Levoni (Liberali)

L’Associazione dei Liberali piacentini si schiera con Mauro Saccardi, ex consigliere di Forza Italia passato al Gruppo Misto in polemica con la maggioranza. «Concordiamo appieno con la posizione assunta dal consigliere Antonio Levoni (Liberali) – spiega l’associazione che supporta il gruppo consiliare dei Liberali Piacentini, che vede anche la presenza di Gian Paolo Ultori - a proposito del “caso Saccardi” e precisa la propria posizione, che è di adesione al programma elettorale del centrodestra, ma senza che questo significhi chiudere gli occhi davanti alla realtà e a quel che succede nel nostro Comune. I Liberali piacentini ribadiscono il loro ruolo nel varo dell’unica delibera consigliare (quella dei rivi) che ha segnato una netta cesura con l’atteggiamento al proposito assunto dalla passata Giunta di sinistra e sottolineano che essere in maggioranza non significa rinunciare ad esprimere la propria posizione (come vorrebbero certi pasdaran, tanto magniloquenti quanto inconcludenti, oltre che inconsistenti), tanto più quando la Giunta non sente alcun bisogno di convocare le forze politiche che la hanno votata, ritenendosi del tutto autosufficiente, non conscia del fatto che le decisioni si possono adottare anche a maggioranza, ma sempre peraltro nella maggioranza».

«Molti rovesci che hanno caratterizzato e caratterizzano la vita di questa Giunta, dipendono proprio dal comportamento politico della stessa e dal fatto di aver mai sottoposto alle forze politiche, oltre che alle forze consigliari, temi caldi come quello della Fondazione rossa per il Teatro, a proposito della quale non ci si rende conto che dire che funziona bene, e meglio, anche con finanziamento ridotto, è un perfetto autogol: significa infatti che, finora, prima – cioè – degli stimoli dei Liberali ad evitare sprechi, la Fondazione gineceo incassava all’evidenza più del necessario per fare quel che ha fatto. Che, agli occhi di un’accorta Amministrazione, non dovrebbe proprio essere un pregio».

Potrebbe interessarti

  • Legge 104: chi può richiederla e come fare domanda

  • Formiche, i metodi naturali per allontanarle da casa

  • Cuocere i cibi in lavastoviglie: non solo moda, ma ecologia e convenienza

  • Guida ai detersivi alla spina: perché comprarli e dove

I più letti della settimana

  • Schianto fra Tir in A21, gravissimo un uomo. Autostrada chiusa e 12 chilometri di coda

  • Ennesimo schianto sulla Statale: muore un uomo, la compagna in fin di vita

  • 'Ndrangheta: arrestato il presidente del Consiglio comunale Giuseppe Caruso

  • Caruso alla cena della 'ndrangheta: «Ogni uomo ha un prezzo»

  • Durante un inseguimento spara a un carabiniere, viveva con la fidanzata a Piacenza: arrestato

  • Trovato alla guida ubriaco fradicio alle 10 di mattina, denunciato 

Torna su
IlPiacenza è in caricamento