Pd, De Micheli sta con Zingaretti: «Amplia il centrosinistra ed è il candidato più unitario»

La deputata del Pd su Zingaretti: «È la persona che più garantisce l'apertura di una nuova fase unitaria nella vita del Pd e di allargamento della sua base sociale e delle sue alleanze»

La deputata piacentina Paola De Micheli prende posizione nella corsa per la segreteria nazionale del Partito Democratico. A lungo considerata vicina a Maurizio Martina, ora De Micheli esce allo scoperto e ritiene migliore la proposta del presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti. «È Nicola Zingaretti – spiega l’ex sottosegretario - il candidato più unitario. Il motivo è anche comprensibile: bisogna cambiare e Zingaretti è la persona che più garantisce l'apertura di una nuova fase unitaria nella vita del Pd e di allargamento della sua base sociale e delle sue alleanze. Lo ha già fatto quando si è candidato alla Regione Lazio e, a differenza di altri, ha vinto». De Micheli interviene proprio nel giorno in cui esce il sondaggio di Repubblica che vede ad ottobre Zingaretti con un gradimento al 40%, 7 punti percentuali in più rispetto a settembre. Zingaretti è il secondo l'esponente più apprezzato nel Pd dopo Gentiloni (48%), davanti a Minniti (38%) e Martina (31%). «Nella situazione in cui ci troviamo - aggiunge Paola De Micheli - con un Governo paralizzato e una maggioranza sempre più schiacciata a destra, il congresso del Partito Democratico è più che mai urgente per dare le risposte che il Paese attende».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ubriaco fradicio porta il coniuge trans a prostituirsi: «Arrotondiamo il bilancio familiare», denunciati

  • «Sto andando a medicare un mio amico perché è stato morso da uno squalo»: denunciato

  • Tamponi ed ecografia a domicilio per i sospetti Covid, quattro team medici da martedì casa per casa

  • Coronavirus, la curva rallenta ma ci sono ancora 25 morti: in tutto 447 da inizio epidemia

  • La situazione nei comuni piacentini aggiornata al 24 marzo

  • La situazione nei comuni del Piacentino aggiornata al 25 marzo

Torna su
IlPiacenza è in caricamento