Pecorara nel Misto, ma vicino alla Lega. Paroli: «Gli alleati tirano un po’ per la giacca»

Il nuovo capogruppo in Consiglio è Francesco Rabboni. Il gruppo da 5 consiglieri si è ridotto a due. Il commissario provinciale Girometta: «Mi auguro che un giorno Pecorara possa tornare indietro»

Sergio Pecorara

Sergio Pecorara, esponente storico di Forza Italia in città, ha lasciato il gruppo consiliare “azzurro” nelle scorse ore. L’ex presidente di circoscrizione ricopriva il ruolo di capogruppo a Palazzo Mercanti. Approdato nel Gruppo Misto, da più parti nel centrodestra locale si vocifera di un suo possibile arrivo nella Lega: nel Gruppo Misto Pecorara troverebbe Mauro Saccardi e Michele Giardino, che hanno fatto la sua stessa scelta nei mesi scorsi - lasciare Fi - ma con cui non ci sarebbe feeling.

All’indomani della comunicazione dell’ex capogruppo, che ha abbandonato Forza Italia perché «ritenuta lontana dalla gente a causa della sua gestione centrale», ha parlato il commissario regionale Adriano Paroli. Stimolato dalle domande dei cronisti, il bresciano Paroli ha voluto ricordare che le «fibrillazioni nel gruppo forzista di Piacenza, partito con cinque consiglieri nel 2017, erano presenti fin dal principio. Erano in cinque – ha evidenziato – e ora sono in due. Però sostengono questa Francesco Rabboni Ivan Chiappa-2Amministrazione, che è la cosa importante. Chiediamo a tutti di sostenere questa Giunta». «Sapevamo - ha aggiunto ancora Paroli - che il capogruppo si stava guardando attorno, manifestava malumori da tempo. Non ci fa piacere quando succedono queste cose, gli alleati forse tirano un po' troppo la giacchetta ai nostri. Ma Forza Italia deve essere più grande di queste cose. C’è un lavoro da fare, ci sono malumori, ma deve prevalere la volontà di stare vicino al nostro movimento». Nel riferimento alla giacchetta tirata, Paroli sembrerebbe far capire che gli altri partiti del centrodestra – Fratelli d’Italia e Lega – corteggerebbero gli esponenti di spicco dei forzisti. A Piacenza infatti il partito ha perso Gloria Zanardi e Fabio Callori (da Fi a Fd’I), mentre lo stesso coordinatore regionale Galeazzo Bignami ha intrapreso lo stesso percorso.

Pecorara potrebbe rimanere poco tempo nel Gruppo Misto. Diversi colleghi lo danno in arrivo nel Carroccio, partito per cui si starebbe spendendo nella campagna elettorale per le Regionali. «Uno che fa 26 anni di Forza Italia – si è limitato a dire il commissario provinciale di Fi Gabriele Girometta - non può ritrovare un altro partito con degli ideali così grandi rispetto a Forza Italia. Mi auguro che un giorno possa tornare indietro». Nel frattempo il successore di Pecorara è già stato deciso: sarà Francesco Rabboni il portavoce del gruppo, ormai composto soltanto da lui stesso e dal collega Ivan Chiappa.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esselunga: «Scaffali vuoti vengono subito riempiti: abbiamo scorte, pronti a ogni evenienza»

  • Emergenza coronavirus, decisa la chiusura di tutte le discoteche e locali di intrattenimento

  • Coronavirus, lotta al contagio: nel Piacentino scuole chiuse e San Damiano per la quarantena

  • Coronavirus: il 38enne contagiato in contatto con un manager di Fiorenzuola, isolato a Milano. Chiusa la ditta Mae

  • Coronavirus, l'Inps sospende i servizi e le visite

  • Sei nuovi contagi a Piacenza: tra loro due medici e un infermiere del Polichirurgico

Torna su
IlPiacenza è in caricamento