«Per prefettura e enti locali la salute è importante, salvo quando si parla di lavoratori?»

Rifondazione Comunista: «Tante raccomandazioni e prediche rischiano di essere inefficaci se poi ci si inchina e si dice "signorsì" alle associazioni datoriali e alle imprese»

«È diventata in queste ore una notizia pubblica la riapertura della Vanessa di Lugagnano, azienda con 400 dipendenti operante nella produzione di valvole per il settore oil&gas. Non si tratta, nella nostra provincia, di un caso singolo: a quanto ci risulta, al 2 aprile, ben 1300 aziende in provincia di Piacenza hanno comunicato alla Prefettura l'intenzione di proseguire con la propria attività produttiva: un dato già in sé preoccupante se si tiene conto del numero di comunicazioni relativo ad altre province, nella nostra regione, territorialmente più grandi della nostra (Ferrara 1100, Ravenna 1300, Forlì-Cesena 650, Rimini 380). Chiediamo: quante di queste comunicazioni sono state respinte dalla Prefettura? Quante acquisite? Sono in corso controlli nei confronti delle attività effettive svolte dalle aziende? I sindaci, giustamente così attenti a raccomandare ai cittadini di rispettare le prescrizioni dei decreti del governo e dell'ordinanza regionale, stanno chiedendo conto alla Prefettura di ciò che sta avvenendo nei luoghi di lavoro? La vicenda della logistica è indicativa e sconcertante, alla faccia delle attività essenziali: i magazzini e gli stabilimenti proseguono a essere pienamente operativi, indipendentemente dalle caratteristiche delle merci e dei prodotti trattati. Tante raccomandazioni e prediche per provare a sconfiggere il coronavirus, che ha fatto e sta facendo tante vittime nella nostra provincia, rischiano di essere inefficaci se poi ci si inchina e si dice "signorsì" alle associazioni datoriali e alle imprese, condannando lavoratrici e lavoratori all'esposizione al contagio».    

Partito della Rifondazione Comunista, Federazione Piacenza

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto si ribalta dopo lo schianto contro il terrapieno, muore un uomo

  • Precipita dal sesto piano, muore un giovane

  • Incastrato nell'auto ribaltata, grave incidente in via Colombo

  • Sbanda per una vespa nell'abitacolo e si schianta contro un terrapieno di cemento

  • Spostamenti tra regioni e viaggi: cosa si può fare (e cosa no) da oggi 3 giugno

  • Assalto al bancomat nella notte, il colpo va a segno

Torna su
IlPiacenza è in caricamento