«Poliziotti aggrediti, preoccupante segnale di inciviltà»

I parlamentari della Lega, Murelli e Pisani: «Se qualcuno pensa che a Piacenza ci siano zone franche, si sbaglia. Complimenti e solidarietà agli agenti che sono intervenuti in una situazione difficile»

«Circondare e insultare la polizia per impedire un arresto e ferire un poliziotto è un fatto non solo gravissimo, ma un preoccupante segnale di inciviltà. Immagini del genere, purtroppo, siamo abituati a vederle in contesti degradati o dove è forte la presenza della criminalità organizzata. Non a Piacenza». Lo sostengono i parlamentari della Lega, Elena Murelli e Pietro Pisani, i quali si complimentano con gli agenti per aver gestito quella difficile situazione e augurano una pronta guarigione al poliziotto rimasto contuso. Murelli e Pisani ritengono, inoltre, urgente l’approvazione del Decreto sicurezza bis, che contiene ulteriori norme per tutelare gli agenti. «Le indagini della procura portino alla luce i responsabili - concludono i parlamentari del Carroccio - perché non è tollerabile che ci siano cittadini, italiani e stranieri, che abbiano un senso così infimo delle istituzioni e delle Forze dell’ordine. Se qualcuno pensa di vivere in un ghetto dove la legge è assente allora ha sbagliato città. A Piacenza non ci sono zone franche. Purtroppo, per il nordafricano arrestato che aveva appena aggredito una barista, si deve rilevare ancora una volta il fallimento dell’integrazione sbandierata a sinistra al grido di “accogliamoli tutti”».

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • «Ma quale gigante buono? Quale raptus? Basta superficialità sui femminicidi»

  • La sorella di Elisa scrive a Massimo Sebastiani: «Piangi? Ormai sei il mio incubo»

  • Muore a 22 anni dopo lo schianto contro un terrapieno, trovata dopo diverse ore

  • Massimo scrive di una busta misteriosa: un affare li avrebbe potuti dividere e lui l'ha uccisa?

  • «Salvini con il rosario in mano? A Cortemaggiore si è anche inginocchiato in chiesa, magari facessero tutti così»

  • Per alcune notti Massimo ha vegliato Elisa nel bosco e ha dormito accanto al suo corpo

Torna su
IlPiacenza è in caricamento