Pontenure, Dotti (Un sogno in comune): «Sfido i candidati sindaco a un confronto pubblico»

Intanto la lista civica ha in programma altri incontri rivolti alla cittadinanza

Enzo Dotti

Un confronto pubblico a tre, in Piazza Re Amato, di fronte a tutti i cittadini pontenuresi tra i candidati sindaci delle liste che si presentano alle elezioni amministrative del prossimo 26 maggio a Pontenure (PC).

Lo chiede Enzo Dotti, candidato sindaco della lista civica “Un sogno in comune”: «L’ascolto e il confronto con i pontenuresi è stata la cifra della nostra campagna elettorale e vuole essere la base del lavoro che intendiamo svolgere. Su questa linea, vogliamo superare una situazione di mera propaganda elettorale, coinvolgendo tutta la popolazione, sia chi ha già meditato la propria scelta elettorale, sia chi non ha ancora deciso, perché possano avere uno strumento in più per informarsi in maniera libera, consapevole e trasparente. Per questo lancio la proposta di un confronto a Manola Gruppi di “Per Pontenure si può fare” e Medardo Zanetti di “Pontenure per te – centrodestra civico”, augurandomi che possano accogliere l’invito all’incontro entro l’ultima settimana prima delle elezioni, in un giorno da fissare assieme, con modalità condivise, moderato da un giornalista scelto di comune accordo. Mi piacerebbe in particolare, se la proposta fosse accolta, che partecipassero davvero tutti i pontenuresi per ascoltare le loro proposte ed esigenze, così come le loro rivendicazioni, spesso rimaste inascoltate in questi lunghi decenni di un’amministrazione che si è distinta per chiusura e distanza con i cittadini». Rispetto all’amministrazione uscente, infatti, Dotti osserva come «I nostri volti nuovi implicano sì tante cose da imparare, ma sono anche la sola vera speranza di cambiamento e innovazione. Come possiamo pensare che persone che occupano la stessa posizione da trent’anni abbiano ancora voglia di cambiare? Sarebbe già successo, non credete?». «L’intento è quindi quello di proporre un’occasione ai cittadini di “fare chiarezza all’interno di un quadro politico molto frastagliato, anche all’interno delle stesse liste, in cui sono presenti posizioni e valori molto diversi fra loro, o candidati che non conoscono il nostro territorio perché non hanno mai fatto parte della comunità pontenurese». «Confido che l'invito venga accettato - conclude Dotti - restando in attesa delle disponibilità dei due candidati».

Incontri nelle frazioni

La lista civica “Un sogno in comune” ha intanto programmato alcuni icontri pubblici (sotto).Un sogno in comune_foto di Claudio Cavalli-2 Il candidato sindaco Enzo Dotti e i 12 candidati in lista a Pontenure - Gloria Burzoni, Daria Annamaria Calza, Andrea Castignoli, Marco Cino, Sara Dallabora, Luigi Di Carlo, Giovanni Ferrari detto “Gianni”, Sara Figlios, Vittorio Maestri, Luciana Parisi, Vittorio Savini, Consuelo Simoncelli – saranno presenti per incontrare i cittadini, illustrare il programma e toccare le questioni che interessano le frazioni. In programma l’impegno a far sì che Pontenure e le località limitrofe siano a tutti gli effetti un unico territorio. E per far sì che questo avvenga, Enzo Dotti dichiara: «Riteniamo di dover lavorare prima di tutto sui collegamenti: la realizzazione di una nuova ciclabile che consenta a chi parte da Muradello e dalla Giarona ad arrivare in paese in tutta sicurezza e l’ampliamento della strada che collega Valconasso a Paderna sono reali necessità. Così come sarà opportuno controllare e sorvegliare i canali, soprattutto proprio quelli tra Valconasso e Paderna, per evitare nuovi allagamenti».

Parlando di collegamenti, la lista pensa anche ai trasporti: tra i punti, l’attivazione di un servizio di scuolabus che accompagni gli studenti che vivono nelle zone di campagna alla fermata dell’autobus di linea in Piazza Re Amato». Commenta sempre Dotti: «Allo stesso tempo, ci adopereremo per far sì che le frazioni continuino ad avere una propria identità e lo faremo agevolando le iniziative che già le contraddistinguono e facendo in modo che diventino luogo di ritrovo per alcune attività all’aria aperta. Ci piacerebbe approfondire questi temi insieme agli abitanti delle frazioni, ma soprattutto ci piacerebbe fossero loro a raccontarci quali sono le esigenze, i loro sogni». «Al termine della serata – fanno sapere i candidati -, un rinfresco per brindare insieme alla rinascita di Pontenure. Sempre aperto l’invito a tutti i pontenuresi a dialogare con “Un sogno in comune”, scrivendo i loro suggerimenti e proposte alla mail unsognoincomunepontenure@gmail.com, e a seguire i social: pagina Facebook “Un sogno in comune” e profilo Instagram “Un sogno in comune Pontenure”».

Sabato 18 maggio ore 10-12
Biblioteca Comunale di Villa Raggio, Piazza Tre Martiri, Pontenure
INCONTRO PER LE FAMIGLIE
Animazione e trucca bimbi per i più piccoli

Lunedì 20 maggio ore 21
Presso Valco15, Via Milano c/o centro sportivo, Valconasso, Pontenure
PRESENTAZIONE LISTA CANDIDATI “UN SOGNO IN COMUNE”
Buffet e brindisi

Martedì 21 maggio ore 21
INCONTRO CON I COMMERCIANTI
Sala riunioni, Comune di Pontenure, Via Moschini 16, Pontenure
Mercoledì 22 ore 17
INCONTRO CON IL CIRCOLO
Circolo Sempreverdi, Viale Europa 24, Pontenure

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Attualità

    «Restauro del Carmine? Hanno piegato la natura dell'edificio alla funzione. Spero li arrestino tutti»

  • Cronaca

    Tenta di avvelenare il marito con il detersivo, denunciata

  • Cronaca

    Bloccato dalla mobile con la droga negli slip, i connazionali lo incitano alla fuga: «Scappa!»

  • Cronaca

    «Ritrovo di pregiudicati e negligenza del gestore», bar Dolce Vita chiuso sessanta giorni

I più letti della settimana

  • Giro d’Italia nel Piacentino, gli orari del passaggio della carovana rosa

  • Tampona un'auto, grave motociclista sbalzato nel fosso

  • Travolto e ucciso da una lastra di acciaio: era in pensione ma lavorava a chiamata

  • «Ecco com'è facile comprare droga in stazione». Blitz di Brumotti a Piacenza

  • Calci ai poliziotti e insulti al giudice, tensione in tribunale durante il processo dei tre spacciatori

  • Saldatore in pensione che lavorava su chiamata, Podenzano piange Domenico Bossalini

Torna su
IlPiacenza è in caricamento