Presidio di Forza Nuova in stazione: «Bisogna riappropriarsi della città»

Forza Nuova "presidia simbolicamente la stazione di Piacenza, luogo, simbolo e biglietto da visita della città, diventata irriconoscibile dopo la presenza in massa di immigrati africanI"

Un momento del presidio

Forza Nuova "presidia simbolicamente la stazione di Piacenza, luogo, simbolo e biglietto da visita della città, diventata irriconoscibile dopo la presenza in massa di immigrati africani. I piacentini hanno paura, non si sentono sicuri, vedono lo scollamento tra l'amministrazione che fa orecchie da mercante e le richieste dei residenti". Si legge in una nota di Forza Nuova che nella mattinata del 26 maggio ha presidiato la stazione ferroviaria.

"La stazione - proseguono - si identifica come una zona di pericolo caratterizzata da incuria e spaccio dove bande di extracomunitari si dedicano al loro business quotidiano. È quantomeno paradossale che il Pd locale lamenti questo disagio essendone complice e promotore. Da una parte in prima linea riguardo l'accoglienza e l'integrazione, dall'altra incapace di gestire un fenomeno ormai fuori controllo. Oggi però ci sono le nostre bandiere a ricordare ai piacentini che ancora non tutto è perduto, la soluzione per Forza Nuova è molto semplice: riappropriarsi dei propri quartieri, strade, piazze e stazioni con coraggio e determinazione al fianco degli italiani che non si sono arresi". 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazzino finisce in Po, un passante si butta e lo salva appena in tempo

  • Schianto sulla strada della Mottaziana, gravi due giovani

  • «Il mito della Lancia Delta non passerà mai di moda»

  • Ricoverato uomo affetto da meningococco , l'Asl: «Per chi è entrato in contatto serve la profilassi»

  • Nella notte fatti saltare due bancomat in pochi minuti, commando in fuga

  • Con l'auto d'epoca contro un palo della luce

Torna su
IlPiacenza è in caricamento