Primarie Pd, anche a Piacenza Zingaretti stravince con il 68,9%

Il nuovo segretario dem è il presidente della regione Lazio Nicola Zingaretti: nel Piacentino Martina al 20% e Giachetti al 10%. Alle Primarie ritornano quasi gli stessi del 2017: 5448 i votanti

Nicola Zingaretti ha vinto le primarie dem e sarà il nuovo segretario del Partito Democratico. Rispettando i pronostici della vigilia Zingaretti succede così proprio allo sfidante Maurizio Martina, che ha conteso la segreteria insieme a Roberto Giachetti. A livello nazionale Zingaretti ha ottenuto oltre il 60% di preferenze, Martina poco oltre il 20% e Giachetti poco oltre il dieci per cento.

Anche a Piacenza e provincia – dove hanno votato 5448 elettori ai 35 gazebo e seggi allestiti sul territorio – Zingaretti ha prevalso in maniera netta. Il governatore della Regione Lazio ha ottenuto 3756 preferenze, pari al 68,92 per cento. Martina ha ottenuto 1106 voti, pari al 20,3%. Al terzo posto Giachetti con 587 voti, pari al 10,6%. Nei 736 seggi dell'Emilia Romagna si sono recati al voto in 185.464.  Martina 31.554 voti (17,17%), Zingaretti: 130.005 voti (70,73%), Giachetti: 22.231 voti (12,10%), schede bianche o nulle 1.674. 

Paola De Micheli con il figlio Pietro al voto-2CHI È NICOLA ZINGARETTI

Governatore del Lazio per due mandati, Nicola Zingaretti, 52 anni, può vantare la maggiore esperienza in campo amministrativo dopo essere stato anche presidente della provincia di Roma. Non è particolarmente noto fuori dal Lazio – almeno non come il fratello Luca, attore popolarissimo e volto del commissario Montalbano – Nicola Zingaretti proviene dalla sinistra del partito, è un ex dirigente dei Democratici di Sinistra (DS) ed è sostenuto dalla vecchia minoranza del partito, l’area oggi guidata da Andrea Orlando di cui un tempo faceva parte anche Pier Luigi Bersani. Le sue posizioni non radicali gli consentono l’appoggio anche della parte più moderata e centrista del partito che fa riferimento a Dario Franceschini e Paolo Gentiloni.

CALVANO: «RISULTATO IMPORTANTE PER IL PD, IN ITALIA E IN EMILIA-ROMAGNA»

«Una partecipazione che dà forza ed entusiasmo al Pd – ha commentato il segretario regionale del Pd Paolo Calvano - in Italia e in Emilia-Romagna, un segnale di incoraggiamento che migliaia di cittadini ci hanno dato per fare opposizione e costruire l'alternativa a questo Governo. Nella nostra regione i numeri dell'affluenza sono molto positivi e ora si tratta di metterli a valore per le prossime sfide che ci attendono: le amministrative e le europee. Sono stato nei seggi e ho visto l'impegno dei volontari che hanno permesso lo svolgimento di questa splendida giornata di vera democrazia. A loro va il ringraziamento da parte mia e di tutto il Pd dell'Emilia-Romagna. Il nostro popolo ci aveva chiesto congresso e unità: stasera si conclude il congresso. Adesso, a prescindere da chi sarà il nostro nuovo segretario nazionale, il nostro impegno sarà quello di praticare l'unità».

I CANDIDATI PIACENTINI DELLE TRE MOZIONI

Per Maurizia Martina i candidati piacentini (in ordine) sono Paola Gazzolo, Christian Fiazza, Giulia Piroli e Gian Luigi Molinari.

Per Nicola Zingaretti: Benedetta Scagnelli, Marco Bergonzi, Benedetta Petrini, Lodovico Albasi.

Per Roberto Giachetti: Sabrina Silva, Alessandro Ferrini, Emanuela Pardi e Matteo Roleri.

Il dato dell’affluenza (5448 votanti) è superiore alle attese - il segretario provinciale Silvio Bisotti alla vigilia della consultazione fissò l’asticella ad almeno 3mila - e quasi pareggia i 5938 votanti delle Primarie del 2017, vinte da Matteo Renzi. Stando ai primi calcoli dei quattro posti “piacentini” all’Assemblea nazionale, alla luce del responso dei gazebo e dei seggi, dovrebbero andare a Roma a rappresentare il partito almeno due candidati (se non tre) della mozione Zingaretti e uno per la mozione Martina. In bilico l’ultimo posto tra la mozione di Zingaretti e quella di Giachetti.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ritrovato senza vita il fungaiolo disperso in Valdaveto

  • Rapinato e picchiato sotto casa

  • Il "Borgo dei borghi" 2019 è Bobbio

  • Lo abbraccia e lo rapina del Rolex da 30mila euro

  • Gli alpini invadono Piacenza: la festa è grande!

  • Piacenza e provincia: gli eventi da venerdì 18 a domenica 20 ottobre

Torna su
IlPiacenza è in caricamento