Rabuffi è il primo piacentino a consegnare il biotestamento

Il consigliere comunale di “Piacenza in Comune” ha depositato all’ufficio di stato civile del capoluogo la sua Dat (dichiarazione anticipata di trattamento)

Luigi Rabuffi presenta la sua Dat in Comune

È Luigi Rabuffi, consigliere comunale di “Piacenza in Comune” il primo nome sul registro del biotestamento a Piacenza. Il rappresentante della sinistra, che aveva sollevato il tema in Consiglio comunale, chiedendo all’Amministrazione di impegnarsi per far rispettare in tempi brevi la legge sul biotestamento, si è recato questa mattina all’ufficio di stato civile del Comune per consegnare la sua documentazione. Rabuffi ha prenotato questa possibilità: nei giorni scorsi l’assessore Filiberto Putzu ha infatti illustrato le modalità per accedere al servizio e consegnare al Comune di Piacenza la Dat (dichiarazione anticipata di trattamento, con le quali si danno indicazioni precise su pratiche sanitarie da ricevere o respingere in casi in cui ci si trovasse in condizioni di incoscienza).  «Oggi ho depositato allo Stato Civile del Comune di Piacenza – spiega Rabuffi - le mie Dat, le mie volontà di cura in caso di grave malattia. Un grazie al personale dell'ufficio comunale e a tutti coloro che hanno reso possibile questa opportunità, che permette ad ogni cittadino di scegliere per sé stesso, liberamente e consapevolmente.I miei genitori mi hanno insegnato che la vita è fatta di momenti in cui bisogna assumersi le proprie responsabilità. E oggi, di certo, io l'ho fatto. Viva la vita».

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tamponamento tra due tir in A1, muore un uomo

  • Precipita nelle acque del Po, salvato appena in tempo

  • «Mi aveva preso in giro: non le servivo più, poi l'ho afferrata per il collo»

  • Travolto da un furgone mentre attraversa la Provinciale sulle strisce, grave un bambino

  • Auto avvolta dalle fiamme, conducente scende appena in tempo e si salva

  • Dopo un folle inseguimento tra la gente si scaglia contro i carabinieri: arrestato

Torna su
IlPiacenza è in caricamento