Rancan a Bonaccini: «Il 95% degli interventi per la sanità piacentina finanziati con fondi statali»

La replica del consigliere regionale leghista al presidente Bonaccini

Matteo Rancan

«Otto interventi, per uno stanziamento complessivo di 125 milioni di euro, dei quali “solo” 6milioni e 250mila euro a carico della Regione Emilia-Romagna. In altre parole, quando si parla di Sanità e dunque di salute dei cittadini, sarebbe buona regola non raccontare bugie. Anche quando si è nel pieno della campagna elettorale».  Il consigliere regionale della Lega, Matteo Rancan, puntualizza, numeri alla mano, quello che è il programma straordinario di investimenti nella Sanità emiliano-romagnola, «il quale programma sbugiarda nei fatti» (secondo Rancan) i proclami del governatore uscente della Regione, Stefano Bonaccini.

«Il programma di interventi prevede lo stanziamento di finanziamenti per il nuovo ospedale di Piacenza, per la costruzione della Casa della salute di Lugagnano, per la Casa della salute di Bettola, la ristrutturazione di un edificio da destinare alla Casa della salute di Fiorenzuola d'Arda, per la ricostruzione di un edificio da destinare alla Casa della salute di Bobbio, per il completamento del blocco C-Ospedale Castel San Giovanni, per la ristrutturazione del piano terzo, blocco A, dell'ospedale di Fiorenzuola d'Arda e il miglioramento strutturale dell'ospedale di comunità di Bobbio: interventi significativi per la Sanità piacentina, che questa Giunta promette di realizzare, senza però precisare che dei 125milioni di euro necessari per completare le suddette opere, appena 6 milioni e 250mila euro, ovvero il 5% del costo complessivo, verranno stanziati dalla Regione. E, guarda caso, i restanti 118milioni 750mila euro, arriveranno da un fondo statale che – ancora guarda caso - venne rimpinguato quando al governo c'era la Lega», punge il consigliere leghista.

«I numeri parlano chiaro: i cittadini non devono cadere nella trappola dei proclami di Bonaccini, per il quale “A Piacenza non abbiamo guardato al colore politico, l’ospedale si fa con i soldi della Regione”, quando, in realtà dalla sua Giunta arrivano solo le briciole. E poiché siamo in campagna elettorale, e non vorrei che i proclami si risolvessero in un nulla di fatto la sera del 26 gennaio prossimo, oggi ho chiesto in commissione Sanità di avere un cronoprogramma relativo alla realizzazione e al completamento degli interventi promessi», conclude Rancan.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "L'incubo è finito", Dino De Simone è stato ritrovato: sta bene

  • Tre acconciature da fare prima di andare a letto per avere boccoli morbidi e voluminosi al mattino

  • Travolto e ucciso in bici mentre tornava dal lavoro nei campi

  • Falciato sulle strisce da un'auto pirata, grave un uomo

  • «Sono fuggito dopo aver investito quell'uomo». Si costituisce il pirata di Vigolzone

  • Travolto da un'auto mentre va al lavoro, grave un uomo

Torna su
IlPiacenza è in caricamento