Ratti: «Arrivati oltre 4 milioni di euro in 5 anni. Ora taxi sociale e bus gratuito per gli anziani»

Pontedellolio, il candidato sindaco della lista “Insieme per cambiare il futuro” Federico Ratti, 29enne: «Nel programma tariffazione puntuale dei rifiuti, risparmi alla rete idrica, più agenti di polizia locale e telecamere, oltre alla richiesta di classificazione montana del territorio»

Federico Ratti, 29enne

«Mi candido a sindaco di Pontedellolio perché sono molto legato a questo comune, è un modo per restituire alla comunità quello che ho ricevuto io. È una comunità in cui ho avuto occasioni di crescita, sono molto felice di vivere a Pontedellolio, tramite l’impegno civico e amministrativo cerco di ridare indietro qualcosa al paese». Federico Ratti, 29 anni, dopo un mandato da capogruppo di maggioranza in Consiglio con il sindaco Sergio Copelli, è un aspirante primo cittadino del paese della Valnure, che andrà al voto domenica 26 maggio. «La nostra – aggiunge sulla sua squadra, "Insieme per cambiare il futuro" che raccoglie altri ex della lista Copelli - è una civica vera, senza partiti e senza padroni, un gruppo libero che ha messo insieme idee e progetti con coralità e che coinvolge persone che ci aiutano e che non sono candidati nella lista». «Ho imparato in questi cinque anni il metodo di lavoro dal sindaco uscente Copelli e a lavorare in squadra, sfruttando tutte le competenze delle persone. Questo metodo e approccio ai problemi, che sono sempre complessi e variegati, va applicato anche nel rapporto con le altre istituzioni, fuori dai confini pontolliesi. In questi ultimi cinque anni abbiamo infatti portato a casa quattro milioni e mezzo di euro. Con il dialogo e il confronto si ottengono risultati importanti per il comune di Pontedellolio».

Ratti passa in rassegna i punti salienti del programma. Sicurezza: «nuovi agenti di polizia locale e più telecamere», «estensione della rete di controllo del vicinato» e anche il miglioramento delle dotazioni tecniche della protezione civile locale e della Pubblica Assistenza Valnure». Ambiente: «tariffazione puntuale dei rifiuti sul territorio e efficientamento e risparmio della rete idrica dell’acquedotto». «Per i lavori pubblici intendiamo richiedere la classificazione “parzialmente montana” del territorio comunale, importante per gestire al meglio la viabilità con più risorse a disposizone (e utile anche per motivi fiscali)». C’è l’intenzione di legarsi alla rete dei Parchi del Ducato, dopo che il territorio “Colli del Nure” ha ottenuto il riconoscimento di “paesaggio naturale protetto” e «promuovere nuove forme di turismo ambientale a sostegno degli operatori economici». Da terminare anche il palazzetto dello sport («già finanziato») insieme al proseguimento del percorso di recupero delle storiche fornaci del capoluogo. «Per i servizi sociali – puntualizza ancora il candidato sindaco - l’obiettivo è il taxi sociale per gli anziani che necessitano di spostarsi in altre strutture sanitarie, l’infermiere di comunità (più operatori sul territorio), l’ampliamento dell’orario scolastico con il doposcuola. Infine, c’è il progetto di offrire l’esenzione del biglietto del bus agli over 65 per spostarsi tra Pontedellolio e Bettola».

“INSIEME PER CAMBIARE IL FUTURO”

Fabrizio Lucini

Massimo Paraboschi

Manu Boselli

Manuela DallavalleInsieme per cambiare il futuro-2

Giacomo Rossi

Mario Bulfari

Marco Rossi

Luca Guasti

Samuele Trioli

Antonietta Spelta

Ivonne Marenghi

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tamponamento tra due tir in A1, muore un uomo

  • Precipita nelle acque del Po, salvato appena in tempo

  • «Mi aveva preso in giro: non le servivo più, poi l'ho afferrata per il collo»

  • Travolto da un furgone mentre attraversa la Provinciale sulle strisce, grave un bambino

  • Auto avvolta dalle fiamme, conducente scende appena in tempo e si salva

  • Dopo un folle inseguimento tra la gente si scaglia contro i carabinieri: arrestato

Torna su
IlPiacenza è in caricamento