Scarpa: «Lo confesso, sono colpevole di molte scelte sulla città»

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di IlPiacenza

Riceviamo e pubblichiamo l’intervento di Federico Scarpa.

«COLPEVOLE per aver votato l ‘insediamento del Polichirurgico dove si trova

COLPEVOLE di aver bloccato una inaudita speculazione edilizia che si sarebbe verificata sui campi della Besurica verso Gossolengo

COLPEVOLE di non essere riuscito (finora) bloccare l’ ipotesi di costruzione  del nuovo ospedale sull’area al di là della tangenziale

COLPEVOLE di mettere al primo posto la ristrutturazione del polichirurgico dal punto di vista urbanistico  e soprattutto dal punto di vista sanitario con un intervento definitivo sui parcheggi – viabilità e nuova pavimentazione di via Taverna; abbiamo previsto una spesa di 40/50 milioni di euro contro spesa prevista di cui non si conosce l’ entità 150 /200 milioni?

COLPEVOLE per non essere riuscito a far trasferire il Polichirurgico sull’area della Pertite, che avrebbe permesso un recupero come parco per la città e come struttura sanitaria. Ma posso dire che userò tutte le “armi” in mio possesso, tecniche giuridiche e politiche per non far approvare la proposta del consiglio comunale di Piacenza

COLPEVOLE di aver potuto lontanamente pensare che un ex sindaco si potesse spendere con delle inopportune motivazioni contro l’insediamento del nuovo ospedale alla Pertite.

COLPEVOLE di voler il bene della mia città anche a costo di non accettare “consigli” non proprio amichevoli che mi sono pervenuti. Ma di questo stiano certi i piacentini io sarò sempre dalla loro parte per il bene di Piacenza.

Qualcun altro non speri di dormire sonni tranquilli. Ecco di cosa mi dichiaro colpevole».

Federico Scarpa, ex amministratore Ausl di Piacenza con delega ai lavori pubblici ed economato

Torna su
IlPiacenza è in caricamento