Sicurezza, Civardi (Pdl): «Reggi chiude la stalla quando i buoi sono scappati»

Marco Civardi, consigliere Pdl, replica a Reggi sulla questione sicurezza. Ieri, il sindaco ha scritto infatti al Prefetto. «Chiudere la stalla quando i buoi sono scappati è usanza diffusa di questa sinistra e degno interprete è Reggi»

Marco Civardi, consigliere Pdl, replica a Reggi sulla questione sicurezza. Ieri, il sindaco ha scritto infatti al Prefetto dicendosi 'preoccupato'. Così il consigliere Pdl: «Chiudere la stalla quando i buoi sono scappati è usanza diffusa di questa sinistra e degno interprete ne è il Sindaco Reggi a cui piace evidentemente prendere atto delle cose una volta accadute e cercare di correre ai ripari, piuttosto che prevenire. Sono anni che come Popolo della Libertà segnaliamo sui giornali e in consiglio comunale l’esistenza di un problema di sicurezza pubblica in città, in particolare in alcune circoscritte zone, come l’area della stazione o di Via Roma».

«L’Amministrazione non ha mai ritenuto di dover ascoltare questi nostri campanelli d’allarme, arrivando – addirittura venerdì scorso in commissione per bocca dell’Assessore Gazzola – ad affermare che Piacenza è una città sicura, dove non vi sono criticità sotto questo punto di vista. Non possiamo accettare il gioco delle 3 carte di Sindaco e Amministrazione che da un lato cercano di rassicurare, dall’altro non perdono occasione per presentare l’Agenzia Quartiere Roma come la panacea di ogni problema di quella zona e da ultimo, infine, chiedono al Prefetto la convocazione del Comitato per l’ordine pubblico, dichiarandosi “fortemente preoccupati”».

«Va bene il coordinamento delle forze di polizia, ma farebbe meglio il Sindaco, invece di lanciare queste preoccupate grida d’allarme al solo evidente scopo di criticare propagandisticamente ancora una volta Ministero dell’Interno e Governo, a valutare – quale titolare della delega alla sicurezza del Comune di Piacenza - una riorganizzazione dei servizi di vigilanza delle forze di polizia municipale sul territorio, integrandoli con strumenti quali ad esempio telecamere di sicurezza, soprattutto dal momento che la maggior parte di questi eventi di criminalità si sono verificati e si verificano, anche in orari diurni, sempre nelle stesse problematiche zone della città».

LA POSIZIONE DI MASSIMO POLLEDRI (LN) - "Quello che più stupisce nelle dichiarazioni del sindaco Reggi è il voler passare il cerino acceso al prefetto. Reggi forse non ricorda che il Ministro Maroni ha demandato ai sindaci la competenza in tema di sicurezza e forse avrebbe fatto meglio a partecipare agli incontri del Ministro a Parma. Avrebbe fatto meglio a non spendere soldi nell’organizzare feste e nell’apertura dell’ufficio in via Roma che a nulla serve se non a dare posti di lavoro. Sarebbe stato più utile investire quei soldi in altro modo. come ad esempio fare più controlli. Per garantire la sicurezza dei cittadini occorrono regole comuni da far rispettare e maggiori controlli nella concessione della residenza e del permesso di soggiorno".

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (8)

  • Finché un pluri pluri pluri pluri pluri pluri pluri pregiudicato non va in galera e ci resta il tempo necessario,qui o a casa sua, cari politici quel cerino acceso potete passarvelo all'infinito. Voi non vi sottorete mai le dita. Sapete cosa penso, dal profondo del cuore? Siete degli INCAPACI.

  • si tre personaggi in cerca di attenzione, dal sindaco , agli altri 2 fenomeni ..........bhe potremmo mettere una garitta ai giardini margherita , una all'inizio e una alla fine di via roma.....poi si sposterebbero in altre zone , saremmo punto e a capo ...... mi spiace ma per le telecamere proposte dal sig civardi son totalmente contrario ,,,,, tanto se non c'e' la certezza della pena , e da noi non c'e' , la gente delinque . basta sentire cosa dico gli stessi rumeni ..... a casa loro dove se li arrestano, son volatili per diabetici,e se ne stan buonini buonini , qui che invece sanno che non gli fan nulla si sbizzariscono ,,,, quando mi han rubato in casa (e gli han arrestati dopo 7 giorni ) io son dovuto andare obbligatoriamente in tribunale , se no multazza esagerata ,invece il ladro era gia fuori , ed era appena stato ripizzicato a far un furto in un ristorante per lui ovviamente niente tribunale ...... bello avere una giustizia che ti tutela,,,, "forse " a QUALCUNO torna comodo che non funzioni......

  • ...un'atra sparata per prendere le prime pagine e rimanere al centro dell'attenzione...

  • Avatar anonimo di Moira g
    Moira g

    Polledri quando la lega faceva i primi vagiti e il numero uno non pagava le donne,bisogna denunciare alla polizia i nuovi arrivati,sopratutto se stranieri.Con la fine delle portinerie tutto è andato in fumo e non sai se la vicina fa la vita,è una terroristia,mafiosa o semplice cittadina.Se si potesse tagliare la mano ai ladri,gli attributi a chi stupra,un'isola deserta per chi si ubriaca e fa altri reati si andrebbe meglio.Reggi,chiedi aiuto alla Lega che ti "confeziona" subito una trentina di ronde.

  • Avatar anonimo di nonnino sr
    nonnino sr

    Si! Avrebbe potuto spendere un po' di soldi supportando ad esempio il giro della Padania! Quello si che sarebbe stato un aiuto alla sicurezza! ......... Polledri! Ma mi faccia il piacere!!!!

    • Ancora con questa buffonata? Non si sarebbero spesi soldi con il famoso giro della padania. Piuttosto dite al sindaco di dire al capo della municipale come mai gli agenti rincorrono criceti e cani morti

    • ...meglio girarli alla festa del PD...

  • ma da che pulpito arriva il predicozzo...da uno del PDL...faccia di bronzo!!!!!! I delinquenti si prendono tutti prima o poi, sono le leggi che non vanno bene

Notizie di oggi

  • Cronaca

    In giro per la provincia a truffare, in auto l'elenco dei negozi nel mirino. Due arresti

  • Cronaca

    «Sette profughi insieme ai malati di Aids. Scaricati qua senza avvisare»

  • Cronaca

    Preso il rapinatore seriale delle farmacie. Alle spalle sedici condanne e quattro evasioni

  • Economia

    Politecnico, due nuovi corsi di laurea con al centro l'energia

I più letti della settimana

  • «Dal 5 dicembre penseremo a “ribaltare” Piacenza. Mi sono rotto di gente che litiga nella Lega»

  • 5 Stelle, Di Battista in piazza Sant'Antonino per l'#iodicoNoTour

  • «Riempiamo le piazze difendendo la Costituzione e ci definiscono antipolitica»

  • Nuovo polo logistico: «Piacenza è la città dei “no”»

  • «Caos parcheggi a Borgo Faxhall e nei pressi del terminal dei bus»

  • Minuto di silenzio per Fidel Castro. Foti: «Scelta sbagliata, rispetto e gratitudine alle vittime»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento