«Sovraffollamento nelle carceri dell'Emilia-Romagna, gli interventi del Pd e di Bonaccini non sono serviti»

Lo afferma in una nota Lorella Cappucciati, consigliere Lega al Comune di Piacenza e candidata Lega al consiglio regionale

Lorella Capucciati con Nicola Molteni

«La situazione nelle carceri della nostra Regione è un argomento sensibile che va affrontato il prima possibile, sia per la situazione umana dei nostri detenuti sia per quella di coloro che ci lavorano, come sottolineato anche dalla recente visita dell’onorevole Nicola Molteni al carcere di Piacenza». Lo afferma in una nota Lorella Cappucciati, consigliere Lega al Comune di Piacenza e candidata Lega al consiglio regionale.

«I recenti dati del sovraffollamento delle carceri in Emilia Romagna, oltre a destare preoccupazione, certificano come gli interventi del partito del presidente Bonaccini non siano stati sufficienti a risolvere il problema: il tasso di affollamento è, infatti, del 137,7%, con un incremento, nel corso dell’anno, del 7,8%; di cui il 60% sono immigrati contro una media nazionale che oscilla tra 35-40%».

«Bologna è la realtà messa peggio, ma anche le altre province non sono purtroppo da meno, e tutto ciò va ad incidere sulla qualità della vita detentiva e può contribuire a comprimere diritti e aspettative dei detenuti, oltre che di chi lavora in carcere. Quest’ultimi troppo spesso oggetto anche di aggressioni o costretti a sedare risse tra detenuti: non ultimo il caso delle Novate dove lo scorso dicembre alcuni detenuti si sono scagliati violentemente contro un altro detenuto tanto da rendere necessario l’arrivo dell’ambulanza e solo l’intervento degli uomini della polizia ha potuto evitare il peggio».

«Allo stesso tempo - conclude - sono contraria alla creazione della ‘Casa per detenuti’ proposta tra Cadeo e Carpaneto per rispetto della legalità del territorio interessato».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Esselunga: «Scaffali vuoti vengono subito riempiti: abbiamo scorte, pronti a ogni evenienza»

  • Emergenza coronavirus, decisa la chiusura di tutte le discoteche e locali di intrattenimento

  • Coronavirus, lotta al contagio: nel Piacentino scuole chiuse e San Damiano per la quarantena

  • Coronavirus: il 38enne contagiato in contatto con un manager di Fiorenzuola, isolato a Milano. Chiusa la ditta Mae

  • Sei nuovi contagi a Piacenza: tra loro due medici e un infermiere del Polichirurgico

  • «Due nuovi casi positivi all'ospedale di Piacenza: contagiati dal focolaio lombardo»

Torna su
IlPiacenza è in caricamento