«Strappare i nostri manifesti non impedirà di far sapere ciò che pensiamo»

La segreteria provinciale: «Non sarà certo ricorrendo alla bassezza di strappare i nostri manifesti che ci verrà impedito di batterci per la legalità e stare al fianco dei cittadini continuando - come sempre e spesso da soli - a denunciare i danni e le beffe di cui sono vittime»

Il manifesta strappato

«L’inqualificabile gesto con cui ignoti vandali hanno danneggiato il manifesto 6x3 che l’Italia dei Valori ha affisso in via Einaudi non ci impedirà, nonostante l’ostracismo mediatico di stampa e tv nazionali, di far conoscere ai piacentini ciò che pensiamo del sovraffollamento delle carceri». Lo afferma la segretria provinciale in una nota.

«Rimettere in libertà i colpevoli di gravi reati – come si fa con il decreto cd. svuota carceri - per risolvere l’emergenza carceraria è inammissibile. Si tratta di una resa dello Stato davanti alla delinquenza. L’unico modo per risolvere realmente l’emergenza del sovraffollamento che interessa i nostri istituti penitenziari è quello di costruire nuove strutture carcerarie e ristrutturare quelle abbandonate per renderle idonee a garantire i diritti dei detenuti, fornire alla polizia penitenziaria le risorse necessarie per fare in modo che possano svolgere al meglio il loro lavoro, non certo quello di rimettere in libertà chi ha violato la legge».

«Non è questa la risposta che si attendono i cittadini preoccupati per la loro sicurezza. L’Italia dei Valori è per la certezza della pena e perché sia resa giustizia alle vittime dei reati».

«E’ paradossale che proprio mentre l’U.E. bastona l’Italia per l’inefficacia delle pseudo norme anti-corruzione adottate – contro le quali eravamo stati gli unici a votare giacché tutti gli altri avevano qualche amichetto da salvare – ad uscire di galera saranno proprio corrotti e colletti bianchi responsabili di ruberie pubbliche».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Non sarà certo ricorrendo alla bassezza di strappare i nostri manifesti che ci verrà impedito di batterci per la legalità e stare al fianco dei cittadini continuando - come sempre e spesso da soli - a denunciare i danni e le beffe di cui sono vittime».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto si ribalta dopo lo schianto contro il terrapieno, muore un uomo

  • Precipita dal sesto piano, muore un giovane

  • "Litigano" su Twitter, poi s’incontrano a Piacenza e ora convolano a nozze

  • Spostamenti tra regioni e viaggi: cosa si può fare (e cosa no) da oggi 3 giugno

  • Incastrato nell'auto ribaltata, grave incidente in via Colombo

  • Sbanda per una vespa nell'abitacolo e si schianta contro un terrapieno di cemento

Torna su
IlPiacenza è in caricamento