Tangenziale di Castelsangiovanni, il Pd: «Manca il progetto comunale, i fondi regionali invece ci sono»

Nuovo intervento del circolo del Partito Democratico di Castelsangiovanni sulla tangenziale

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di IlPiacenza

«Quello che rimane del circolo Pd di Castelsangiovanni - per assecondare il tono denigratorio della Stragliati - ringrazia l'assessore comunale per avere risposto solo a una delle tre domande poste. Ci accontentiamo perché la sappiamo molto impegnata nel tour elettorale. Purtroppo constatiamo un modo ormai diffuso di approcciare le questioni, ossia il benaltrismo: viene posta una domanda (in questo caso erano tre), la risposta viene resa in modo vago (volutamente?), per poi spostare l'attenzione su un altro problema. Ormai il dibattito politico - ed il "dialogo" tentato con una certa parte politica, si sviluppa così...a livello nazionale, ma anche, come visto, anche nel locale. Se ci siamo avventurati "in campi di cui sappiamo poco o nulla", come elegantemente sostiene Stragliati, la quale in questo non ci lascia soli come ha dimostrato con le sue affermazioni in campagna elettorale, purtroppo le delucidazioni fornite non aiutano a fare chiarezza, soprattutto nei confronti dei cittadini. Infatti risultano, in comuni della provincia di cui la stessa è (forse inconsapevolmente), vice presidente, progetti co-finanziati dalla regione, di importi anche inferiori alla soglia minima di  100.000 euro. Ma prendiamo atto della spiegazione di Stragliati e, in buona fede, ci fidiamo del fatto che non si potessero prevedere 10.000 euro di spesa in più per eventualmente accorpare progetti, apportare maggiori migliorie alla struttura sportiva comunale - pensiamo ad esempio ad interventi per sistemare il muro di cinta, l'ingresso, il parcheggio - e almeno partecipare alla richiesta di finanziamenti; certo, non possiamo dare certamente per scontato il buon esito che avrebbe avuto la richiesta, ma di certo senza neppure provare porta alla perdita di ogni minima chance. Capitolo tangenziale Nord di Castel San Giovanni. Stragliati (e da domenica su Facebook anche l'assessore Bollati) accusano Bonaccini di aver fatto nulla, o meglio, di aver fatto solo promesse elettorali. A parte che ci aspettavamo da rappresentati dell'amministrazione l'uso di canali più istituzionali, ma per onestà intellettuale siamo noi a ricordare che Bonaccini nel marzo 2019 (prima delle amministrative a Castel San Giovanni quando in campagna elettorale c'era Stragliati, non Bonaccini) ha promesso il finanziamento per la realizzazione della tangenziale Nord, finanziamento riconfermato dallo stesso Presidente e anche dal ministro De Micheli. La disponibilità della Regione è stata anche utilizzata in campagna elettorale dalla Lista 'Castello nel cuore' per affermare: 'dobbiamo realizzare la Tangenziale nord (ramo ovest e ramo est) con un autoparco attrezzato per mezzi pesanti, attivare un fondamentale raccordo ferroviario, completare la rete di piste ciclo-pedonali utilizzabili in sicurezza dai lavoratori'. Prima di denigrare un Presidente e un Ministro che sostengono che i fondi ci sono, parlando di false promesse, chiediamo a Stragliati: ma un progetto il comune lo ha presentato? Esiste un progetto dettagliato? E' possibile vederlo? Dove dovrà passare la tangenziale lo facciamo decidere a Bonaccini? Su quali terreni? Il costo stimato di 11 milioni di € da cosa deriva? Perché il comune non ha presentato nulla ai cittadini? L'assessorato guidato da Bollati, da 6 anni almeno, cosa ha fatto? Se la Regione deve finanziare è il Comune che deve progettare. La Regione finanzia progetti dettagliati, non si mette certo a progettare un'infrastruttura sui territori comunali, la progettazione e programmazione delle opere sono compiti dell'Amministrazione Comunale, non di altri enti. Certo, se si considera come è stata seguita la realizzazione di una ciclabile (promessa elettorale?), forse è auspicabile che la realizzazione di una tangenziale la segua qualcun'altro... Non per essere ripetitivi, ma non vorremmo che la richiesta di finanziamento alla Regione per la realizzazione della tangenziale, sia stata presentata esattamente come la richiesta per 'le esigenze della ex SS412' alla Provincia lo scorso anno. Ci sentimmo rispondere che nulla era stato richiesto. Ricordiamo infatti che Stragliati Vice-presidente della Provincia ha visto rifiutare il voto al bilancio provinciale dal Vice Sindaco di Castel San Giovanni Corrado Pozzi. Stesso partito (Lega), stessa Amministrazione comunale (Castel San Giovanni in cui Stragliati è assessore) eppure Pozzi lamenta assenza della Provincia e la Provincia denuncia mancanza di progettazione e richieste da parte dell'amministrazione comunale. Stragliati, quindi, è a tutti gli effetti (o a sua insaputa) vice-presiedente della provincia ed assessore comunale senza essere minimamente allineata con i colleghi della Giunta di Castel San Giovanni e del suo stesso partito. Fare della contrapposizione tra amici e nemici è più facile che dedicarsi a una progettazione pragmatica e attenta. Parlare di comuni simpatici o più fortunati può risultare efficace in campagna elettorale, tuttavia l'esempio di quanto accaduto in Provincia dimostra che questi atteggiamenti non servono a risolvere i problemi e non rendono capaci di amministrare il territorio ne' a livello locale (comunale o provinciale che sia), ne' in prospettiva a livello regionale».

Il circolo Pd di Castelsangiovanni

Torna su
IlPiacenza è in caricamento