Trespidi: «È il terzo Natale consecutivo che si verificano problemi»

Il consigliere di “Liberi” dopo il bando andato deserto: «A novembre gli espositori di qualità sono già tutti impegnati, il Comune si doveva muovere prima. Gli assessori non presidiano gli uffici»

«È il terzo anno consecutivo che arriviamo lunghi per l’organizzazione degli eventi e dei mercatini di Natale. Il primo anno, fu colpa del cambio d’Amministrazione. Il secondo, per colpa della staffetta tra i due assessori a ottobre. Stavolta perché siamo arrivati lunghi quest’anno?». Massimo Trespidi, consigliere comunale del gruppo “Liberi”, si accoda alle perplessità del Partito Democratico dopo il bando – andato deserto - per l’organizzazione del Natale e di Capodanno a Piacenza. «La gara andava fatta ad aprile – fa notare Trespidi - per Massimo Trespidi-16mettere il vincitore nelle condizioni il suo vincitore a maggio o giugno, quindi per tempo, di contattare gli espositori di qualità che, evidentemente, a novembre sono già tutti impegnati con altre città o realtà».

«Per organizzare il bando di gara ad aprile, era necessario mettere i soldi nel capitolo di bilancio. Ad aprile i soldi non c’erano, li hanno messi in ritardo e così per la terza volta consecutiva siamo in questa condizione d’incertezza. Così, ora, non sappiamo se ci sarà il mercatino di Natale, di che qualità sarà – per qualità s’intende “non con la casetta di legno che vende le olive di Bisceglie” come l’anno scorso – e chi lo metterà in piedi». «Gli assessori – incalza ancora il rappresentante di “Liberi” - invece che rilasciare delle interviste in giro, dovrebbero presidiare gli uffici e dare i giusti indirizzi, per tempo, al lavoro dei propri settori, stanziando al momento giusto le risorse economiche. Questo consentirebbe agli uffici di svolgere al meglio la propria azione».

Nel mirino finisce l’intera Giunta. «In fatto di gare – conclude Trespidi - questa Amministrazione sta dimostrando il peggio di sé stessa: l’appalto del verde, quella per il canile, la gestione del centro sportivo "Siboni" e ora il Natale. Questo succede perché gli assessori dovrebbero concentrarsi su quello che stanno facendo, non sulle prossime Elezioni Regionali (evidente il riferimento a Stefano Cavalli, dato tra i possibili candidati della Lega per Bologna, nda). Gli assessori devono saper programmare e “guardare lungo”». Il consigliere attende le risposte della Giunta durante il prossimo Consiglio comunale. «E ora l’Amministrazione cosa intende fare? Un’altra gara, in tempi così ristretti? O procederà con una trattativa privata?».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Ragazzino finisce in Po, un passante si butta e lo salva appena in tempo

  • «Il mito della Lancia Delta non passerà mai di moda»

  • Ricoverato uomo affetto da meningococco , l'Asl: «Per chi è entrato in contatto serve la profilassi»

  • Nella notte fatti saltare due bancomat in pochi minuti, commando in fuga

  • «Su Tik Tok combatto il bullismo: la vita è più importante di chi ci odia perché diversi»

  • Cani venduti con falsi certificati sanitari, coppia a processo

Torna su
IlPiacenza è in caricamento