«Una tragedia che forse poteva essere evitata, faremo tutto il possibile»

L'assessore alla Mobilità Paolo Mancioppi risponde alla lettera inviata a IlPiacenza dopo l'incidente mortale avvenuto sulla via Emilia Pavese: «Ha ragione il lettore quando afferma che le auto procedono a velocità troppo elevata, in un’area dove la presenza della scuola e di ristoranti per famiglie dovrebbe indurre prudenza»

Il luogo dell'incidente

«La morte della signora Mara Trajanova - commenta l’assessore alla Mobilità Paolo Mancioppi - a seguito del gravissimo incidente di alcune sere fa in via Emilia Pavese, è una tragedia che lascia sgomenti. La lettera che il suo vicino di casa ha inviato al quotidiano on line “Il Piacenza” esprime il dolore per la vita spezzata di una giovane moglie e madre, ma anche la rabbia legittima di un cittadino che chiede sicurezza per i pedoni, in un’arteria viaria molto trafficata. E’ difficile trovare le parole giuste, a fronte di ciò che è accaduto, ma vorrei dirgli innanzitutto che l’Amministrazione comunale farà il possibile per tutelare gli utenti deboli della strada».

«Ha ragione, il lettore -  prosegue Mancioppi - quando afferma che le auto procedono a velocità troppo elevata, in un’area dove la presenza della scuola e di ristoranti per famiglie dovrebbe indurre prudenza e attenzione estrema da parte di chi è al volante. Per questo, d’intesa con l’assessore Luca Zandonella e con la Polizia Municipale, abbiamo già disposto che vengano intensificati i posti di controllo per monitorare il rispetto dei limiti, valutando anche la collocazione di dissuasori e di altri strumenti che costringano gli automobilisti a rallentare. E’ inaccettabile essere travolti mentre si attraversa sulle strisce pedonali, proprio per questo ho voluto rispondere al cittadino, pur nel rispetto della famiglia della vittima e nella consapevolezza che queste dichiarazioni di impegno giungono all’indomani di una tragedia che forse poteva essere evitata».

«Purtroppo - conclude l’assessore  - la contiguità con l’uscita autostradale di Piacenza Ovest, la vicinanza alla Tangenziale e la collocazione in un sistema di arterie a grande scorrimento, sono fattori che favoriscono la velocità sostenuta dei mezzi lungo la via Emilia Pavese. Da parte nostra, non possiamo che ribadire la massima attenzione e un atteggiamento di assoluto rigore nei confronti degli automobilisti che non rispettano le regole. Una disattenzione alla guida, come purtroppo dimostrano l’incidente dell’altra sera e quello in corso Europa poco prima di Natale, può essere fatale».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • "L'incubo è finito", Dino De Simone è stato ritrovato: sta bene

  • Dino De Simone non si trova, le ricerche proseguono senza sosta

  • Travolto e ucciso in bici mentre tornava dal lavoro nei campi

  • Falciato sulle strisce da un'auto pirata, grave un uomo

  • «Sono fuggito dopo aver investito quell'uomo». Si costituisce il pirata di Vigolzone

  • Travolto da un'auto mentre va al lavoro, grave un uomo

Torna su
IlPiacenza è in caricamento