“Metti pressione alla violenza”, la campagna di Federfarma prosegue fino all'8 marzo

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di IlPiacenza

Federfarma Piacenza prosegue le iniziative a sostegno della cittadinanza: dopo le campagne di raccolta fondi per il Centro Salute Donna e il percorso di sensibilizzazione sulle problematiche delle neoplasie femminili, è partita la campagna “Metti pressione alla violenza” a sostegno del Telefono Rosa di Piacenza. Nelle farmacie aderenti, per ogni misurazione della pressione sarà possibile devolvere 1 euro a favore delle strutture che operano sul territorio in favore delle vittime di violenza. Così Donatella Scardi Presidente Associazione Città delle Donne – Telefono Rosa Piacenza "Tutte le operatrici del Centro Antiviolenza" Città delle donne - Telefono Rosa Piacenza ", unitamente al direttivo dell'associazione, alle donne e ai bambini ospiti nelle case rifugio, ringraziano di cuore Federfarma per aver ideato questa iniziativa, che con grande sensibilità e disponibilità, vuole sensibilizzare l’opinione pubblica sulla tematica della violenza di genere. Le farmacie sono luoghi di grande frequentazione per le donne e la figura del farmacista può essere di grande aiuto. Il ricavato di questa campagna ci permetterà di aiutare donne e bambini in protezione nelle strutture da noi gestite”. Federfarma Piacenza e in particolare i farmacisti che hanno partecipato al gruppo di lavoro sul progetto, hanno ribadito la centralità dell’assistenza su queste problematiche e il ruolo fondamentale svolto dalle strutture che operano sul territorio. “Siamo molto soddisfatti della buona riuscita dell’iniziativa: i cittadini stanno rispondendo con interesse e sollecitudine alla campagna che stiamo proponendo dagli inizi del mese di dicembre e che si concluderà proprio nella giornata dell’8 marzo. La giornata dedicata alla festa delle donne rappresenta infatti un’occasione significativa per ribadire l’assoluta necessità di garantire alla donna la centralità e il rispetto che riveste”.

“Nelle farmacie aderenti all’iniziativa - spiega la farmacista Isabella Restori - è possibile contribuire semplicemente donando 1 euro ad ogni misurazione della pressione. La porta della farmacia è sempre aperta e noi farmacisti siamo sempre più consapevoli di poter contribuire al dialogo e alla sensibilizzazione su situazioni di disagio reale".  “Da sempre - aggiunge il collega Francesco Peroni - le nostre Farmacie sono attente alle necessità che Il territorio presenta. Professionalità, competenza, profonda attitudine all’ascolto unitamente alla capillarità sul territorio costituiscono i presupposti essenziali perché il Farmacista possa intercettare con successo le vittime di violenza di genere". "Ritengo la collaborazione - conclude Roberto Laneri, presidente di Federfarma Piacenza - con il Centro Antiviolenza " Città delle donne - Telefono Rosa Piacenza " un imprescindibile sostegno a una realtà che opera in modo discreto ma profondamente efficace a favore di chi vive situazione di estrema difficoltà”.

La campagna in sintesi

Quando: da dicembre 2018 all’8 marzo 2019

Scopo: aiutare il Centro Antiviolenza di Piacenza e sensibilizzare sulla tematica della violenza di genere

Come: ad ogni misurazione della pressione verrà devoluto 1 euro a favore dell’Associazione Città delle Donne - Telefono Rosa Piacenza

Torna su
IlPiacenza è in caricamento