← Tutte le segnalazioni

Altro

«Guardie giurate, un esercito che nessuno vuole regolamentare»

"Vi scrivo in merito ai recenti e innumerevoli fatti di sangue, assalti a portavalori e rapine, che quasi quotidianamente vengono riportati dai vari mass media e coinvolgono le Guardie Particolari Giurate, nello svolgimento delle loro innumerevoli mansioni. In Italia ci sono più di sessantamila Guardie Particolari Giurate (G.P.G.), quasi una polizia parallela, un esercito di Guardie Giurate che nessuno vuole regolamentare. Secondo i dati di Federsicurezza e Censis, che riporto fedelmente, nel 2017 il settore della vigilanza privata propriamente detta contava su 1.594 imprese, in crescita dell’11,3% dal 2011 e del 2,4% nell’ultimo anno, per un totale di 64.443 dipendenti, aumentati del 16,7% dal 2011 e del 3,2% dal 2016, con una media di 40 operatori per ogni azienda. Il fatturato totale complessivo del settore, e di 3 miliardi e 300 milioni di euro. A dicembre 2015 è scaduto il nostro contratto nazionale di categoria e di conseguenza, innumerevoli integrativi Regionali, c’è un bisogno sempre più impellente di una legge di riforma che ci tuteli maggiormente, attualmente siamo regolamentati dal Regio Decreto del 18 giugno 1931 (TULPS). Dal allora molte cose sono cambiate e sempre maggiori compiti sono divenuti di competenza della Vigilanza Privata e delle Guardie Particolari Giurate. Questa legge obsoleta non risponde più alle moderne esigenze dei lavoratori della Vigilanza Privata e dell’utenza che di essi si serve. Le Guardie Giurate sono molto di più che metronotte. Oltre alle classiche mansioni di controllo di clienti privati gli Istituti di Vigilanza operano in diversi scenari: scorta valori, armi o munizioni, affiancamento alle attività delle Forze dell'Ordine, cash management e controllo in snodi logistici (porti, aeroporti ecc...) o agli ingressi di palazzi istituzionali (tribunali, prefetture ecc...). Un universo di attività e specializzazioni che si declina in decine di servizi che ogni giorno e ogni notte decine di migliaia di uomini e donne offrono all'intera comunità. La categoria delle Guardie Particolari Giurate, si appella alle Istituzioni, affinché compiti, spettanze e limiti della Vigilanza Privata debbano essere definiti per legge, ora che il nostro impiego è così vasto e generalizzato. Lo Stato, ponga fine all’anomala situazione giuridica che si trascina inesorabile da decenni e che pregiudica la vita e il normale svolgimento del nostro lavoro, non può fare sempre finta di niente, lasciandoci privi di tutele e sicurezza".

Angelo Sifrido Mancin

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Segnalazioni popolari

  • Grandine alla centrale Enel di Castelsangiovanni

Torna su
IlPiacenza è in caricamento