Il Fiorenzuola risorge e fa poker: a Mezzolara finisce 2 - 4

Sofferto l'addio di Salmi, ma con l'arrivo in panchina di Ciceri i fiorenzuolani rifilano in trasferta 4 gol alla quinta in classifica e portano a casa una vittoria che mancava da sette partite.

E’ bastata meno di una settimana a Ciceri per trasformare il Fiorenzuola e rivedere il buon gioco d’inizio campionato. Con la spinta del cambio in panchina, i fiorenzuolani rifilano in trasferta 4 gol alla quinta in classifica e portano a casa una vittoria che mancava da sette partite. Guglieri e compagni partono subito forte ed in meno di 10 minuti si portano sul 2 a 0, con i centri di Arati e Pessagno. I padroni di casa accorciano le distanze con Rossetti, ma nella ripresa Storchi cala il tris. Il Mezzolara torna a far paura al 61’, quando Costantini porta i suoi sul 3 a 2, ma nel finale ci pensa Napoli su rigore a chiudere definitivamente i giochi, 2-4.

Con Petrelli e Koliatko infortunati, Ciceri schiera Vagge in porta; Bouhali, Pizza, Bagaglini e Contini a formare la linea difensiva; Pessagno, Arati e Guglieri a centrocampo; Storchi, Pezzi e Lari in avanti.
Dopo soli 5 minuti di gioco, Arati da fuori area trova il sinistro vincente, che sorprende Hasanaj, 0-1. Nemmeno il tempo per festeggiare, che il Fiorenzuola raddoppia con Pessagno, 0-2. Il Mezzolara accusa il colpo, ma Rossetti è bravo a riaprire la partita 9 minuti più tardi, 1-2. Nel finale di tempo i ragazzi di Alberti alzano il proprio baricentro e spingono, ma il Fiorenzuola è bravo a contenere e chiudere bene tutti gli spazi. Qualche minuto prima del riposo Pezzi sbaglia da ottima posizione. Nel secondo tempo Lari e compagni salgono nuovamente in cattedra con Storchi, che dopo una lunga galoppata palla al piede infila Hasanaj e realizza il 3-1. Quando la partita sembra ormai chiusa, ecco il colpo di coda dei padroni di casa, che accorciano le distanze con un pregevole gol di Costantini, 2-3. A quel punto il Mezzolara si getta in avanti alla ricerca del pareggio, ma in questo modo presta il fianco alle ripartenze rossonere: prima Pezzi centra il palo, poi Lari si guadagna un calcio di rigore. Della battuta s’incarica Napoli, che all’82’ ipoteca la vittoria, 2-4.

Mezzolara: Zapparoli, Hasanaj (37’st Marzillo), Martelli, Galeotti, Quesada, Bagnai, Sala, Negri, Rossetti, Costantini, Tazzini (23’st Rapadori). A disposizione: Malagoli, Mrsulja, Dongellini, Bolelli, Cardo, Diolaiti, Canè. Allenatore: Alberti.

Fiorenzuola: Vagge, Bouhali, Contini, Pessagno, Pizza, Bagaglini, Storchi (21’st Fany), Arati (21’st Napoli), Pezzi (30’st Lombardi), Lari, Guglieri. A disposizione: Ballerini, Reggiani, Scarpato, Buffagni, Botchway, Petrelli. Allenatore: Ciceri.

Arbitro: Gioviani di Termoli (Stringini di Avezzano e Di Tommaso di L´Aquila)

Marcatori: 5’pt Arati (F), 8’pt Pessagno (F), 17’pt Rossetti (M), 3’st Storchi (F), 16’st Costantini (M), 37’st Napoli (F) (rig.).

Ammoniti: Rossetti, Tazzini, Hasanaj, Storchi, Pezzi, Guglieri, Bagaglini, Contini.

L'ADDIO DI SALMI E L'ARRIVO DI CICERI - E’ stato un addio sofferto, ma pacato, nello stile di Francesco Salmi, quello che è andato in scena al Comunale lunedì. L’ex tecnico fiorenzuolano, benché amareggiato, prima di congedarsi ha voluto ringraziare la società e la dirigenza rossonera. Un ringraziamento particolare è andato ai ragazzi, ai magazzinieri Mancini e Bongiorni, a tutti i tifosi. L’ha presa con filosofia, ricordando che nel calcio se non arrivano i risultati questo è normale: “Purtroppo le cose non sono andate come avrei voluto, ma spero con tutto il cuore che il Fiorenzuola si riprenda presto e possa salvarsi”. Incalzato di domande su Mezgour, con cui ci sono stati attriti nel corso delle ultime settimane, il tecnico bolognese ha replicato “Sfortunatamente tra me e lui qualcosa si è effettivamente rotto, mi spiace e non saprei spiegare il motivo del suo comportamento nei miei confronti”. 

ciceri_andrea-2Per un allenatore che se ne va, un altro che arriva. Andrea Ciceri appare emozionato ed entusiasta per la sua prima volta in panchina al Fiorenzuola, dove aveva già vestito la maglia da giocatore “Per me il Fiorenzuola è prima di tutto una grande emozione e sono davvero onorato di essere stato scelto dal presidente Pinalli e dagli altri dirigenti. Ritrovo il Fiorenzuola a distanza di 12 anni, oggi come allora una società seria e sana, guidata sempre dal presidente Pinalli. Ritengo ci siano tutte le condizioni per fare bene ed ampi margini di miglioramento per risalire la china. Ora è arrivato il momento per me ed i ragazzi di lavorare sodo per ricambiare la fiducia che ci è stata accordata dalla società”.

IL NUOVO ALLENATORE - Nato a Lodi, classe 1976, Ciceri è già conosciuto al Comunale per aver indossato da calciatore la maglia rossonera negli anni tra C2 e serie D, prima di approdare al Fanfulla e al Pallavicino. Da calciatore fu un brillante centrocampista, soprannominato il Vichingo, che può vantare anche l’esordio con la Primavera della Lazio. Come tecnico, ha recentemente allenato il Pallavicino e la Vigor Carpaneto. 

Segui la tua squadra in diretta streaming su DAZN.
Il primo mese è GRATIS!

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Attualità

    Il Giro saluta il Piacentino, festa grande a Fiorenzuola per Guarnieri e Mareczko

  • Cronaca

    Uno scoppio in casa per inscenare una perdita di gas, altra truffa a segno: nel bottino centinaia di euro

  • Attualità

    Veneziani: «Il Giro delle bici elettriche non è mai passato a Rottofreno»

  • Fiorenzuola

    Vernasca, scossa di terremoto di magnitudo 3.3

I più letti della settimana

  • Giro d’Italia nel Piacentino, gli orari del passaggio della carovana rosa

  • Travolto e ucciso da una lastra di acciaio: era in pensione ma lavorava a chiamata

  • Calci ai poliziotti e insulti al giudice, tensione in tribunale durante il processo dei tre spacciatori

  • «Ecco com'è facile comprare droga in stazione». Blitz di Brumotti a Piacenza

  • Cade una pianta, donna schiacciata durante la passeggiata nel bosco

  • Saldatore in pensione che lavorava su chiamata, Podenzano piange Domenico Bossalini

Torna su
IlPiacenza è in caricamento