Lega Pro, il punto. Cade l'Alessandria, si riapre il campionato

Ventunesima giornata di Lega Pro e seconda di ritorno. Prima della lunga sosta invernale sembra riaprirsi la contesa per il primo posto con la caduta dell'Alessandria a Livorno che favorisce il ritorno di Cremonese e degli stessi amaranto. Si compatta ancor di più la zona play-off con Lucchese al quinto posto ed Olbia al dodicesimo separata da sole quattro lunghezze. In coda non vince nessuna formazione dal decimo posto in poi con Prato e Racing Roma che sembrano staccarsi dal vagone salvezza. Venticinque reti segnate con tredici della squadre di casa e dodici di quelle in trasferta, tre vittorie interne e due esterne con le significative vittorie di Cremonese e Siena. Terzo pareggio in trasferta dell'Olbia che inchioda al Porta Elisa la Lucchese e ne ferma la rimonta in classifica, al gol in apertura di Kouko risponde il rossonero Dermaku in apertura di ripresa; decimo pareggio stagionale per la Pistoiese che accarezza i tre punti a Piacenza, è il rigore nel finale di Pesenti ad impattare la rete di Colombo ed a salvare il Pro dalla quinta sconfitta a domicilio. Terzo pareggio casalingo per la Lupa Roma che rimonta il gol nel primo tempo di Franchi con il colpo di testa di Fofana, per i biancorossi quarto pareggio fuori casa; vince ancora il Siena di Scazzola alla seconda vittoria consecutiva, espugnata Gorgonzola con le reti di Grillo, Marotta e Ghinassi a cui rimontano parzialmente Bruno e Perico, per la Giana terza sconfitta a domicilio. Settima vittoria in casa per la Viterbese che con Pagliari in panchina ha ripreso la corsa alle primo posizioni, Celiento e Neglia condannano il Tuttocuoio al decimo stop in campionato; nulla di fatto nello spareggio della disperazione tra Prato e Racing, uno 0-0 che allontana ancor di più dalla salvezza le due compagini anche se per i romani è il primo pareggio lontano da casa. Ottava vittoria in casa per l'Arezzo che supera la Carrarese con la doppietta di Moscardelli in risposta al sigillo iniziale di Migliavacca, per i marmiferi ottavo stop fuori casa; spreca il prezioso doppio vantaggio il Pontedera in casa con il Como, a Cais e Bonaventura segue la doppia firma di Chinellato, per i toscani è il sesto pareggio al Manucci. Cade l'imbattibilità del " Città di Meda", nel secondo tempo Scarsella e Scappini portano i grgiorossi mai cosi vicini alla vetta, per le pantere del Renate c'e' la conferma comunque di un ottimo sesto posto; il big match di giornata e forse dell'intero girone viene vinto dal Livorno che riapre tutto il campionato: apre Marras , ma la doppietta di Cellini condanna al primo stop i piemontesi e consegna la settima vittoria all'Ardenza per gli amaranto. Tutto invariato in classifica marcatori con Forte a  15 reti, Gonzalez a 14, Bocalon 12 e Brighenti a 12, sale il livornese Cellini a 10. Incontro con maggior seguito quello dell'Armando Picchi di Livorno con 4500 spettatori, seguito da Arezzo-Carrarese con  2400 presenze; minor affollamento per Lupa-Piacenza con 250 spettatori e Pro Piacenza-Pistoiese con 316. Si riprende il 22 gennaio con tanti confronti ricchi di equlibrio come Alessandria (50) e Lucchese (32), Como (29) - Giana Erminio (30), Siena (29) - Arezzo (39) e Piacenza (30) - Renate (32).

Potrebbe interessarti

  • Prurito dopo la doccia: allergie e possibili motivazioni

  • Requisiti Reddito di cittadinanza, come fare domanda e quali regole rispettare

  • I trucchi per avere abiti perfetti senza stiratura, anche durante le vacanze

  • Perché smettere di stirare? Vantaggi e consigli

I più letti della settimana

  • Cade da una scala, muore operaio

  • Grave dopo la caduta dal secondo piano

  • Rissa tra due famiglie poi spunta un coltello: ferito un uomo

  • Scontro in curva tra una moto e un furgone: feriti due giovani

  • Travolto da un'auto sulla Castellana, gravissimo un ciclista

  • Sbalzati dalla moto: due feriti, uno è grave

Torna su
IlPiacenza è in caricamento