«Questa non è la Libertas, questo è il Piace», l'abbraccio di Gatti con gli ultras

Presentazione al campo Calamari dei nuovi acquisti e il nuovo staff della Lupa Piacenza. Gli ultras biancorossi che hanno già attaccato gli striscioni dicono: «Questa non è più la Libertas, questo è il Piacenza». Il ritiro ad agosto

Gli ultras biancorossi e Marco Gatti (Foto Gatti)

Presentazione al campo Calamari dei nuovi acquisti e il nuovo staff della Lupa Piacenza. Non poteva mancare ovviamemte lo zoccolo duro degli ultras biancorossi che hanno già preso "possesso" del campo attaccando lo striscione "Curva Nord" e quello che recita "Vecchio cuore biancorosso". Al Garilli infatti, nel pomeriggio, 122 persone hanno deciso che il marchio del defunto Piacenza Football Club 1919 sarà cucito sulle maglie della nuova Lupa Piacenza.

Alle 21 quindi sono stati presentati i nuovi acquisti: Luca Chiaia (1981), Giuseppe Commisso (81), Marco Fogliazza (91), Simone Fumasola (84), Daniele Serio (82), Davide Valla (79). Inoltre sono stati presentati: Carlo Malchiodi (team manager), Marzio Merli (direttore sportivo), Carlo Sozzi allenatore e Mauro Seccaspina vicepresidente.

In un'atmosfera famigliare e leggermente surreale è nato il nuovo Piacenza. Sotto nuove vesti certo, ma sembra che l'entusiasmo sia di quelli buoni. E' un tripudio di buoni propositi, di mani strette, di sorrisi a 32 denti. «Non vedo l'ora di iniziare a lavorare e di caricarmi di questa responsabilità che è assolutemente enorme. La tifoseria ci darà una grossa mano. Dovremo far innamorare la gente della Lupa Piacenza con i risultati e l'impegno» così si esprime Marco Gatti presidente della società. E allora tra una birra e un applauso l'entusiasmo si accende fino all'abbraccio di Gatti con gli ultras che gli consegnano simbolicamente una sciarpa biancorossa e che affermano laconici: «Questa non è più la Libertas, questo è il Piacenza Calcio».

A settembre ricomincia il campionato che giocheranno al Garilli. Ad agosto invece (dal 6 al 13) il ritiro nel Piacentino, probabilmente ad Agazzano. Adesso c'è tutto da fare, certo è che la maglia che indosseranno i ragazzi di Gatti condanna a vincere.

Potrebbe interessarti

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (5)

  • Qualunque sia la denominazione ........ Forza Piace! sempre e comunque

  • questo non è '' il piacenza'' ma la libertaspes , ora denominata lupa. i tifosi seguiranno chi vorranno, e non penso proprio che la maggioranza di loro andrà allo stadio a vedere questa squadra.

  • non voglio essere menagramo ci mancherebbe ( tifoso del piace da 30 anni) ma un assetto di questo tipo in una realta' del calcio come quella di oggi vuol dire puro provincialismo: gli attori saranno anke bravi ma ci vuole ben altro per far splendere il piace ed arrivare nel professionismo, che tristezza altro che "speriamo bene" ...fanno bene gli ultras a dire che libertas non e' piacenza...ma lo e'!

  • Sembrano intenzionati a far bene i Gatti.Nonostante sia "solo" uno sport è importante per l'impatto sulla gente interessata.Si ricomincia da zero come a volte capita nella vita. Ma speriamo prendano esempio da quei ragazzi che hanno terminato lo scorso campionato vincendio diverse partite e mettendoci tutto il loro orgoglio pur senza futuro. Dagg denter,Lupa Piacenza.......

    • Ti correggo UgoMoira forse volevi dire ,,,,,,sia solo uno "sport"

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Omicidio Pierini, chiesto il rito abbreviato per il nipote

  • Cronaca

    Finisce fuori strada, non aveva mai preso la patente

  • Cronaca

    Rubano energia elettrica nell'ex mercato ortofrutticolo, 5 profughi denunciati

  • Cronaca

    Offre un lavoro inesistente in cambio di soldi, due nigeriani truffati

I più letti della settimana

  • I quattro schiaffi della Racing Roma. Tonfo clamoroso del Piacenza

  • Rammarico per il Piacenza, subisce la rimonta del Livorno: 2 a 2 al Picchi

  • Dal nulla spunta Musetti. Il Pro Piacenza si salva contro la Giana

  • Mondiali assoluti in vasca corta: Carini 13esimo nei 200 farfalla, finale sfiorata per otto decimi

  • Magia di Hasbrouck, l'Assigeco espugna Ferrara

  • Dalla paura alla festa: la Vigor Carpaneto sfata il tabù-Fiorano (1-2)

Torna su
IlPiacenza è in caricamento