Il Piacenza calcio è pronto per domenica: 8 arrivi e tre partenze

Finisce il calciomercato ad un passo dall'inizio del campionato di Lega Pro. Ecco chi è stato preso e chi se n'è andato. Domenica il Piace gioca a Bolzano contro il SudTirol

Ultimo giorno di mercato e il Piacenza di Monaco esce rinnovato e pronto per la prima di campionato: il 4 settembre il Piace gioca a Bolzano con il SudTirol.

Il Piacenza ha perso Antonio Piccolo (Livorno), Bianchi (Sassuolo) e Bini (Reggina): tutti e tre sono stati ceduti in comproprietà. Restano invece Cassano e Guzman e rappresentano un legame con il vecchio Piace di Madonna.

I nuovi arrivi invece sono: Massimo Melucci, centrale mancino (1978), Francesco Volpe trequartista (1986), Andrea Parola, mediano (1979), per il centro campo: Claudio Pani (1986), Francesco Curcio (1989), il difensore Fabrizio di Bella (1988) e Antonio Esposito dall'Inter.  Preso anche l'attaccante romeno Claudiu Zdrincu (1993).

Chi è Francesco Monaco

Il calendario del campionato 2011-2012 della Lega Pro

 

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti (7)

  • Ma chi se ne frega,speriamo perda di nuovo

  • bella dimostrazione ankora una volta di come in italia non ci si deve comportare: campionato con una dirigenza tutta da scoprire: si parla di un milanese che ha tanti ma tanti soldi....che acquista il piacenza con altri 6 imprenditori...pseudo imprenditori , capocchiano? gallo? malacalza? nomi se ne sentono ...ma lui...no non si fa conoscere...belfagor c'e ma nn si vede. poi il bello dei belli gallo in un intervista cosa dice? che lui e' stato interpellato per fare il calcio mercato ? eh??? alias: andatevi , voi da sempre piacentini che volgiono bene al piace...cosa ha combinato sto tipo alla lucchese etc.....poi chiedete all'ad se non aveva altra gente a cui affidare il calcio piacentino .....ne vedremo delle belle..

  • Avatar anonimo di Moira g
    Moira g

    Avrei sparato a sale a Cacia,perchè è lui nel bene e nel male la nostra debacle. Qui hanno fatto una squadra solo per il prestigio (sic) della città, ma non glie ne frega niente a nessuno.Resteremo in C perchè costa poco e basta non arrivare ultimi per non sparire.(esempio Spal).

  • molti di questi erano fuori rosa o poco impiegati nelle squadre da cui provengono, mah magari hanno desiderio di riscatto. aspettiamo prima di dare un giudizio sulla capagna acquisti che certamente ha rivoluzionato la squadra

  • caso anomalo in tutta la storia del calcio....acquistati 8 giocatori nel giro di poche ore, societa' che a detta dell'AD e' stata ceduta, non si e' presentata ankora la nuova dirigenza, non si sa niente di niente , squadra raffazzonata, giocatori rimasti coinvolti( vedi cassano, catinali) in qualche ombra e....forse ci spiegheranno che volgiono la gente vicina alla squadra....bell'esempio di di organizzazione emiliana/piacentina/ligure ....mah

  • Avatar anonimo di nonnino sr
    nonnino sr

    Machissenefrega!

  • Avatar anonimo di Moira g
    Moira g

    Non penso niente e mi devo ancora riprendere!Se ne sono andati i migliori (o scarsi a seconda delle partite) e vedremo le risposte dal campo.

Notizie di oggi

  • Attualità

    Il “basulon” della montagna piacentina: «In alcune frazioni vado per una sola persona»

  • Attualità

    “Montagna viva”, l'Appennino piacentino merita un futuro

  • Politica

    Elezioni del Consiglio provinciale, ecco i candidati di centrodestra e centrosinistra

  • Cronaca

    Lite con il controllore sul bus e droga negli slip: patteggia e torna libero, era già stato espulso

I più letti della settimana

  • Inciampa al buio, cade da un muretto e muore sul colpo

  • Auchan, San Rocco si difende: «Piacenza non ha voluto partecipare alla discussione»

  • Tragico schianto contro un tir, muore 52enne

  • Si schianta contro un tir e muore

  • «Piacenza non ha una classe dirigente all'altezza, troppo rissosa e autoreferenziale»

  • Esce per andare a lavorare e si trova la Bmw senza volante e cruscotto

Torna su
IlPiacenza è in caricamento