sabato, 29 novembre 10℃

Rebecchi Nordmeccanica, al via la fase di preparazione alla nuova stagione

Prende il via la fase di preparazione alla nuova stagione agonistica della Rebecchi Nordmeccanica Piacenza. L'allenatore Mazzanti: «Abbiamo tutte le condizioni per essere competitivi»

Redazione 16 agosto 2012

Prende il via la fase di preparazione alla nuova stagione agonistica della Rebecchi Nordmeccanica Piacenza. L'annuncio è stato dato oggi presso la sede di Nordmeccanica durante una conferenza stampa organizzata per illustrare l'avvio degli allenamenti. L'incontro è iniziato con le parole del vice presidente Giovanni Rebecchi che ha parlato a nome e per conto del presidente Vincenzo Cerciello, momentaneamente trattenuto fuori sede così come il presidente onorario Antonio Cerciello che ha fatto pervenire un messaggio di saluto e di incoraggiamento.

All'allenatore è stato chiesto di tracciare un profilo della nuova squadra: "Abbiamo tutte le condizioni per essere competitivi", ha dichiarato senza esitazioni Mazzanti rispondendo alla raffica di domande, "e siamo partiti oggi stesso con il lavoro atletico per essere in forma ai primi appuntamenti". Nel corso del dialogo con i giornalisti sono stati analizzati nei particolari i dettagli di questa prima parte della preparazione, e approfittando della presenza dello staff tecnico al completo sono state svelate le strategie per affrontare al meglio una stagione intensa e non semplice da gestire, fra campionato, coppa Italia e coppa CEV.

Annuncio promozionale

In particolare, il preparatore Sebastiano Chittolini ha spiegato che sarà quotidianamente a fianco della squadra per adattare il lavoro atletico giorno dopo giorno, e il general manager Giorgio Varacca si è soffermato sulla primaria necessità di costruire questa squadra che, non dimentichiamo, è stata rinnovata in ben nove ruoli su dodici. La conferenza si è conclusa dando l'appuntamento ai fotografi e agli operatori TV per il 20 agosto, quando alle ore 16.00 la squadra sarà in campo sul taraflex del Pala Banca di Piacenza.

Commenti