Trasferta rumena per la Boxe Piacenza Cr

La a.s.d. Boxe Piacenza Cr conquista il 5° posto nella classifica di merito in Emilia Romagna e il primato cittadino e festeggia con 3 vittorie in Romania.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di IlPiacenza

La Boxe Piacenza Cr ha festeggiato il cinquantesimo anno di attività regalandosi un’impegnativa trasferta in Romania, più precisamente nella città di Iasi per un criterium contro pugili locali sempre molto insidiosi come tutte le realtà dell’est Europa. Il sodalizio biancorosso, che ha tra l’altro ha conquistato un quinto posto nella classifica regionale e il primato cittadino tra le società emiliano romagnole ha affrontato questa trasferta con alcuni dei suoi elementi migliori tra i quali Alexandru Cristinel Bindar, Roberto Betancourt, Juxhin Hitaj e Luca Minio. Il primo a salire sul quadrato è stato Alexandru Bindar, il pugile pupillo del maestro Merisio ha sciorinato la solita prestazione convincente con una prima ripresa di studio mentre nelle restanti non ha lasciato scampo a Alexandru Boboc già portacolori rumeno agli europei di categoria. Bindar, già tra i migliori a livello nazionale sta evidenziando miglioramenti eclatanti così come Hitaj Juxhin che si è imposto di forza per abbandono dell’avversario Adelin Bogdan, l’albanese ormai naturalizzato ha confermato la sua boxe tecnica al contempo potente. Hitaj è ormai pronto per traguardi importanti e nella riunione che si terrà il 16 marzo sul ring allestito all’ expo saprà confermare tutta la fiducia che i dirigenti biancorossi con in testa il presidente Antonio Orsi e il dt Thomas Bollani ripongono in lui. L’ultimo a calcare il ring rumeno e stato Roberto Betancourt che, nonostante la strenua opposizione di Paraschiv Stefan, è riuscito a strappare una meritata vittoria dopo una serie di verdetti che lo avevano visto piuttosto penalizzato. L’allievo del maestro Campanini vero deux ex machina della società biancorossa è atteso anch’esso alla prova sul ring dell’expo e fornirà come al solito una prestazione tecnica e volitiva. Unica pecca della trasferta rumena ha coinvolto Luca Minio ragazzo in costante ascesa sia a livello prestazionale che di risultati. Minio doveva affrontare Luix Alexandru, avversario che dopo un’attenta valutazione da parte dei tecnici piacentini durante la fase di riscaldamento hanno notato un livello di esperienza estremamente superiore dell’avversario Luiux Alexandru rispetto a quanto era stato comunicato dagli organizzatori, così facendo una verifica più accurata con il libretto identificativo del ragazzo e insieme a un supervisore internazionale, non trovando ulteriori elementi che chiarissero il reale livello del pugile, si è deciso di non fare disputare l’incontro per l’incolumità dell’atleta biancorosso.

Torna su
IlPiacenza è in caricamento