giovedì, 18 settembre 17℃

/~shared/avatars/9145722972425/avatar_1.img

castigamatt

  • Piacenza
Segui Contattami
castigamatt

castigamatt ha commentato:

" il casino con i bus tutti gli anni all'inizio delle scuole c'è sempre stato. Le responsabilità maggiori sono a causa del mancato coordinamento tra i presidi e l'Agenzia di Mobilità. E' poi anche vero quello che è stato scritto che a fronte della vestizione corretta del servizio, spesso i ragazzi salgono sul bus dove c'è l'amico e non su quello libero...condivido il fatto che tutti dovrebbero avere il posto a sedere, soprattutto per quelli che vanno più lontano, purtroppo, come ha dimostrato la provincia recentemente scaricando il trasporto pubblico locale e vendendo le sue quote, non c'è la sensibilità necessaria a capire che iol tpl è un servizio fondamentale....il tpl in italia è in fase di esplosine, in questi periodi diverse aziende di trasporto hanno chiuso o stanno chiudendo...i politici che chiudono gli ospedali o lucrano sulla sanità, secondo voi metteranno quattrini per rilanciare il tpl ? purtroppo le cose andranno sempre peggio...Comunque bene, quei ragazzi che hanno manifestato cercando il confronto...stigmatizzabili, ma ogni parola è inutile, per il corteo targato rifondazione/Pallavicini, dei centri sociali e della Cgil dei trasporti mischiata tra loro...Per ultimo voglio sottolineare a questi ragazzi di evitare di farsi prendere in giro dalla provincia...non andate più la ...cosa ci andate a fare ? quelli hanno venduto le loro quote di Seta a Tper....dovete andare dall'Assessore regionale Peri ...ma non risolverete nulla, ...quello è il mandante e il responsabile di tutti i c.a.s.i.n.i. succcessi nel nostro territorio !...ben s'intende, dopo tutti i governi di detra e sinistra perchè tutti si sono riempiti la bocca di belle parole ma ne fatti sono almeno una decina d'anni che TPL hanno solo tagliato, tagliato e tagliato gli investimenti...ps...puerili le critiche agli autisti...provate voi a fare quel mestiere un paio di giorni...anche negli studdenti ci sono quelli rispettosi e quelli che devastano i sedili, le tendine, le plafoniere....molti dei quali erano in corteo assieme a due peones di 50 anni della cgil e gridavano Italia di m....., ma non si può fare di tutte le erbe un fascio degli autisti, degli studenti....e dei rappresentanti dei lavoratori, nessuno dei quali, al di la dei due peones della Cgil, ha partecipato o condiviso, come falsamente invece strumentalizzato su un volantino distribuito per la città... "
in

Trasporto pubblico: protesta contro Seta, studenti divisi in un doppio corteo in centro

il 13 ottobre del 2013 8 commenti

castigamatt

castigamatt ha commentato:

" la cgil ? ah,ah,.ah..... che memoria corta....la disfatta del trasporto pubblico locala l'ha iniziata il compagno Burlando nel 1997 con le privatizzazioni...tutti i governi di sinistra o destra degli ultimi venti anni senza distinzione hanno fatto a gara a fare più danni...ora, mentre gli stessi soggetti si sporcano la bocca proponendo una inutile e dannosa chiusura delle provincie, i compagni della cgil hanno il coraggio di chiedere alla provincia di mettere sancora soldi che non ha ? chiedeteli a Letta e alla deMicheli che sono al Governo.... demagogia, populismo e ipocrisia...sembrate Cettolaqualunque...volete anche il ponte sullo stretto ? vi costruiremo un ponte di pilu a tre corsie e una di peluche,... e se non basta il ponte costruiremo il tunnel, perchè un buco porta sempre allegria.... "
in

«Garantire un trasporto pubblico a costi contenuti, efficace e qualitativamente dignitoso»

il 22 luglio del 2013 1 commenti

castigamatt

castigamatt ha commentato:

" il casino con i bus tutti gli anni all'inizio delle scuole c'è sempre stato. Le responsabilità maggiori sono a causa del mancato coordinamento tra i presidi e l'Agenzia di Mobilità. E' poi anche vero quello che è stato scritto che a fronte della vestizione corretta del servizio, spesso i ragazzi salgono sul bus dove c'è l'amico e non su quello libero...condivido il fatto che tutti dovrebbero avere il posto a sedere, soprattutto per quelli che vanno più lontano, purtroppo, come ha dimostrato la provincia recentemente scaricando il trasporto pubblico locale e vendendo le sue quote, non c'è la sensibilità necessaria a capire che iol tpl è un servizio fondamentale....il tpl in italia è in fase di esplosine, in questi periodi diverse aziende di trasporto hanno chiuso o stanno chiudendo...i politici che chiudono gli ospedali o lucrano sulla sanità, secondo voi metteranno quattrini per rilanciare il tpl ? purtroppo le cose andranno sempre peggio...Comunque bene, quei ragazzi che hanno manifestato cercando il confronto...stigmatizzabili, ma ogni parola è inutile, per il corteo targato rifondazione/Pallavicini, dei centri sociali e della Cgil dei trasporti mischiata tra loro...Per ultimo voglio sottolineare a questi ragazzi di evitare di farsi prendere in giro dalla provincia...non andate più la ...cosa ci andate a fare ? quelli hanno venduto le loro quote di Seta a Tper....dovete andare dall'Assessore regionale Peri ...ma non risolverete nulla, ...quello è il mandante e il responsabile di tutti i c.a.s.i.n.i. succcessi nel nostro territorio !...ben s'intende, dopo tutti i governi di detra e sinistra perchè tutti si sono riempiti la bocca di belle parole ma ne fatti sono almeno una decina d'anni che TPL hanno solo tagliato, tagliato e tagliato gli investimenti...ps...puerili le critiche agli autisti...provate voi a fare quel mestiere un paio di giorni...anche negli studdenti ci sono quelli rispettosi e quelli che devastano i sedili, le tendine, le plafoniere....molti dei quali erano in corteo assieme a due peones di 50 anni della cgil e gridavano Italia di m....., ma non si può fare di tutte le erbe un fascio degli autisti, degli studenti....e dei rappresentanti dei lavoratori, nessuno dei quali, al di la dei due peones della Cgil, ha partecipato o condiviso, come falsamente invece strumentalizzato su un volantino distribuito per la città... "
in

Trasporto pubblico: protesta contro Seta, studenti divisi in un doppio corteo in centro

il 13 ottobre del 2013 8 commenti