Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Valnure, la provinciale 654 "spezzata" tra Folli e Casalcò

Le immagini dal drone dell'ingegner Manuel Quagliaroli: la frana si è trascinata per molti metri oltre il tracciato della provinciale 654

 

La provinciale "Valnure" 654 a Ferriere si presenta così. Le immagini registrate dall'ingegner Manuel Quagliaroli danno l'idea della gravità della frana che ha interessato la strada provinciale tra la frazione di Folli - già in passato alle prese con il maltempo, che aveva spazzato via un viadotto, non ancora ricostruito ma sostituito con un passaggio temporaneo - e il paese di Casalcò di Gambaro. Le piogge di queste ore e la conseguente frana hanno così reso impraticabile la strada che dal capoluogo Ferriere porta a Selva e al passo dello Zovallo, porta d'ingresso al territorio genovese. 

Domenica 24 novembre, nel pomeriggio, il sindaco di Ferriere Giovanni Malchiodi riceve la segnalazione da parte di un giovane del territorio. Si è aperta una crepa nell'asfalto, nel tratto tra Folli e Casalcò. Le segnalazioni si susseguono: le auto iniziano ad accusare i colpi del dissesto. Dalla serata di domenica la frana inizia a muoversi velocemente. Lunedì 25 il territorio di Ferriere si risveglia senza un collegamento essenziale: la frana è venuta giù e ha travolto la strada 654. Il Comune di Ferriere ha deciso di riaprire, per non lasciare isolata la vallata, la strada comunale tra Rompeggio e Colla di Gambaro (era stata chiusa per la caduta di massi e detriti). Strada che non si presenta al meglio, fragile di per sè e spesso vittima delle intemperie durante il periodo invernale. Le immagini dal drone non fanno altro che confermare la gravità della frana: a spanne è arrivata ad almeno cinquanta metri oltre il tracciato originale della strada. Ovviamente l'eredità lasciata dal maltempo di questi giorni ha gettato nello sconforto i residenti e non solo. Si temono tempi non ristretti per il ripristino della viabilità. 

Le foto della frana

Folli-Casalcò-7

Folli-Casalcò-7

Folli-Casalcò-7

Folli-Casalcò-7

Potrebbe Interessarti

Torna su
IlPiacenza è in caricamento