Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Guasto al maxi generatore Enel, Dolmen invaso dal fumo maleodorante

Intervento dei vigili del fuoco e di Enel nella notte all'incrocio dello Stradone Farnese. Alcuni residenti avevano già protestato chiamando la polizia municipale e Arpae

 

Il centro storico è rimasto affumicato nelle scorse ore. Nella giornata di ieri, 7 novembre, Enel ha installato all’incrocio tra lo Stradone Farnese e Corso Vittorio Emanuele sul marciapiedi un grosso generatore di corrente a gasolio. Enel lo ha portato e installato perché in quel tratto sono in corso dei lavori sulla linea elettrica, per non lasciare senza elettricità i residenti della zona. Questo generatore però, fin da subito ha suscitato le proteste degli abitanti. I residenti si sono lamentati del forte rumore e dell’odore, e hanno segnalato con diverse telefonate la cosa nel corse delle ore alla polizia municipale. 

Verso mezzanotte i vigili del fuoco e la polizia sono stati nuovamente chiamati a intervenire sul posto perché il generatore ha iniziato a diffondere un fumo maleodorante molto intenso, che ha affumicato tutta la zona. Il generatore continuava ad erogare energia, però si era guastato: una nube di fumo ha invaso la zona. La nebbia maleodorante si è allargata in poco tempo. Sul posto sono arrivate diverse squadre di Enel - oltre alla polizia - che a loro volta hanno chiamato i responsabili e i tecnici della ditta piacentina proprietaria del gruppo elettrogeno noleggiato per l’occasione. Intorno alle 3 di notte è terminata la riparazione: il generatore è tornato a funzionare correttamente. I cittadini, infuriati per la vicenda di cui sono stati loro malgrado protagonisti, hanno contattato anche Arpae per chiedere di effettuare alcuni rilievi.

Potrebbe Interessarti

Torna su
IlPiacenza è in caricamento