Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Giornata contro l'omotransfobia, corteo a Piacenza. L'Arcigay: «Serve educazione»

Bandiere arcobaleno dalla stazione a piazza Cavalli. Interviste a Davide Bastoni e Rita Mura

 

Il 17 maggio ricorre la giornata contro l'omotransfobia in ricordo della decisione dell'Organizzazione mondiale della Sanità di escludere l'omosessualità dalle malattie mentali. Era il 1990. Nel 2006 la Comunità Europea ha istituito la giornata in questione. A Piacenza si è deciso di celebrarla oggi, sabato 19 maggio, per favorire la partecipazione. Il corteo è partito da piazzale Marconi e si è snodato per le vie del centro sino a piazza Cavalli. Nel video, una breve dichiarazione di Davide Bastoni dell'associazione l'Atomo Arcigay Piacenza, che sottolinea l'assenza di rappresentanti del Comune al ritrovo di fronte alla stazione ma dà fiducia al sindaco Patrizia Barbieri «che ha promesso l'istituzione del tavolo contro le discriminazioni», e un'intervista a Rita Mura, presidente di Agedo Milano di cui fanno parte tutta la Lombardia e anche Piacenza e provincia. L'Agedo Onlus è l'associazione dei genitori, parenti e amici di uomini e donne omosessuali, bisessuali e transessuali «che si impegnano per l’affermazione dei loro diritti civili e per l’affermazione del diritto alla identità personale». 

Potrebbe Interessarti

Torna su
IlPiacenza è in caricamento