Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

«Ecco la nuova pizza di Eataly dedicata a Piacenza»

 

Dopo lo Spaghetto Eataly e il Tiramisù Eataly, arriva la Pizza Eataly: un progetto ambizioso che attribuisce una nuova identità e riconoscibilità a questo piatto simbolo della cucina italiana. 
La nuova pizza Eataly verrà è stata presentata nel negozio piacentino durante un evento speciale aperto a tutti, con la partecipazione eccezionale di Francesco Pompilio, pizzaiolo corporate di Eataly e “ideatore” del nuovo impasto. 

Francesco Pompilio ha guidato la definizione della ricetta della Pizza Eataly con il supporto dell’executive chef Enrico Panero, del produttore delle farine Fulvio Marino e dell'esperto pizza di Slow Food Italia Antonio Puzzi
«Lo stretto rapporto che abbiamo creato con i produttori è un fattore cruciale per assicurare una qualità senza compromessi» afferma Francesco Pompilio. «Da oltre 12 anni Eataly si confronta con clienti in tutta Italia, affrontando i temi dell'alimentazione di qualità con uno slancio sempre rivolto al miglioramento. Per questo, oggi ci sentiamo maturi per poter promuovere la nostra specifica idea sulla pizza, frutto di esperienze maturate nel corso degli anni e conferma della filiera di ingredienti di prima qualità utilizzati dall'inizio del nostro percorso». 
Nel suo progetto Eataly ha coinvolto produttori con i quali collabora sin dall’apertura del primo punto vendita: realtà con cui ha creato un rapporto estremamente solido di conoscenza, fiducia e condivisione di valori. 

Insieme a Slow Food, Eataly ha inoltre creato le Pizze del Territorio: un omaggio ai Presìdi e alle eccellenze delle regioni in cui Eataly è presente con le sue pizzerie (Torino, Pinerolo, Milano, Genova, Trieste, Firenze, Piacenza, Forlì, Roma e Bari).
Ogni pizza racconta e fa assaporare il suo territorio di riferimento. Quella dedicata a Piacenza ha come ingredienti principali la mozzarella Bianca con fiordilatte "Cascina Bosco Gerolo", la caciotta tenera "Valsamoggia", la Mariola “Salini” Presidio Slow Food, e l’olio evo DOP Brisighella "Terra di Brisighella".

Potrebbe Interessarti

  • Maxi incendio nella notte, decine di vigili del fuoco al lavoro

  • Tre aree di sosta monopolizzate da una banda criminale: l'operazione della Polizia Stradale

  • Fiorenzuola, ciclista travolto da un'auto sulla Castellana

  • Schianto alla rotonda sulla via Emilia, auto si ribalta

Torna su
IlPiacenza è in caricamento