rotate-mobile
Domenica, 29 Maggio 2022
Animali

Vivere con un gatto fa bene alla salute

Nella stragrande maggioranza dei casi avere un felino per casa fa molto bene, basta fare attenzione e seguire banali regole di igiene

Ci svegliano la mattina molto presto, si fanno servire e riverire, e non sempre vogliono essere coccolati quando lo vogliamo noi. Nonostante la pazienza messa a volte a dura prova - nulla che non riguardi anche gli esseri umani, sia chiaro - sono tanti i benefici di vivere con un gatto. In Italia il numero di gatti domestici ha raggiunto i 7.300.000, contro i 7.000.000 di cani.

Gli studi

Diverse sono le ricerche scientifiche che confermano che la convivenza con il felino più diffuso al mondo possa contribuire al nostro benessere fisico e mentale. Uno studio australiano ad esempio certifica che i proprietari di un gatto hanno una migliore salute mentale rispetto a chi non ne ha. Si sentono meno nervosi, più fiduciosi e addirittura dormono meglio. Anche i bambini ne traggono grande benefici. Uno studio che ha coinvolto più di 2.200 ragazzini scozzesi ha dimostrato che più avevano un legame stretto con il gatto, migliore era la loro qualità di vita.

Un altro studio ha confermato che chi convive con un gatto vive meno frequentemente emozioni negative rispetto a chi vive con il proprio partner. Anche i tanto amati video con i gattini che spopolano su internet migliorano l’umore di chi li guarda. È noto che i gatti siano in grado di abbassare i livelli di stress agli umani che vivono con loro: da una parte basta pensare all’effetto calore che ci regalano quando scelgono di accoccolarsi vicino a noi nelle fredde sere d’inverno.

Uno studio ha misurato il numero di battiti cardiaci e la pressione sanguigna di un gruppo di persone che vive con un gatto e di un altro insieme di individui che vive con un partner. Ecco, chi vive con un gatto ha livelli di stress decisamente inferiori. Anche accarezzare il nostro felino ci aiuta ad essere più calmi. Un’altra ricerca ha invece dimostrato che i possessori di gatti hanno una maggiore sensibilità sociale e si fidano di più delle persone. Del resto se il felino abbassa i nostri livelli di stress, ecco che saremo assolutamente più socievoli, rispetto a chi non ce l’ha.

Un altro studio ha analizzato di dati di quasi 4.500 persone per 13 anni. Chi possiede un gatto ha un rischio più basso di essere colpito da un infarto. Una ricerca dell’Università della Pennsylvania ha dimostrato che chi vive con un gatto ha meno mal di testa, raffreddori e mal di schiena rispetto a chi non ce l’ha. Rispetto ai possessori di cani, i “gattari” tendono a essere più aperti verso le nuove esperienze. Sono però meno estroversi e meno amichevoli.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Vivere con un gatto fa bene alla salute

IlPiacenza è in caricamento