A Carpaneto si lavora per la manutenzione delle aree verdi. «Grazie a cittadini volontari e associazioni»

Il sindaco Arfani: «Nelle aree più belle situazioni di caos a causa dell'inciviltà troppo diffusa». L’assessore Paola Campopiano: «Nuove giornate dedicate alla protezione dell’ambiente, eventualmente in collaborazione con la scuola»

Nelle foto alcune delle aree verdi oggetto dei lavori

Al via a Carpaneto un programma dedicato alla manutenzione e alla pulizia del centro storico e delle aree verdi. «Si tratta del momento iniziale di un metodo ciclico e continuo, per mantenere in ordine le aree pubbliche» - spiega il sindaco Andrea Arfani. «Il centro storico, con la piazza, le vie ad essa limitrofe, i giardini di Viale Vittoria, sono stati messi in ordine dagli operai comunali». È stato realizzato lo spazzamento delle strade e dei percorsi ciclo-pedonali e a ciò si aggiungerà l’intervento della ditta incaricata alla manutenzione del verde pubblico, che rimuoverà alcune piante secche e poterà alcuni rami tra i più ingombranti. L’area del Monumento ai Caduti e quella di Largo degli Alpini sono state messe in ordine dal Gruppo Alpini di Carpaneto, che – puntualizza Arfani - «hanno dedicato il loro tempo alla cura e allo sfalcio di queste zone, particolarmente significative». «Un volenteroso cittadino delle frazioni – fa sapere sempre il sindaco -, insieme al sempre disponibile Mario Tagliaferri, si è invece prodigato a sistemare altre aree verdi pubbliche, rimettendo in ordine aiuole e vialetti pedonali, che possono tornare ora a essere frequentati: l'ufficio tecnico sta pensando a migliorare la sicurezza con illuminazione e accesso. Questo metodo verrà mantenuto fisso, dedicando ciclicamente ore di forza lavoro alla pulizia puntuale delle aree pubbliche, con la preziosa programmazione dell’Ufficio Lavori Pubblici del Comune».

«Mi piace sottolineare – conclude Arfani - la soddisfazione nel vedere messe in ordine alcune tra le più belle aree verdi e pubbliche che abbiamo. Purtroppo a causa dell’inciviltà troppo diffusa ci troviamo al mattino situazioni di caos dove avevamo lasciato a posto alla sera. Per dare avvio a questo ciclo di pulizia abbiamo effettuato diversi sopralluoghi, che hanno evidenziato i punti più urgenti, e hanno messo a nudo la profonda maleducazione, che troppo spesso dilaga. Riteniamo per questo ancora più doveroso l’impegno in questo specifico settore. Se da un lato interveniamo con l’attivazione degli Ispettori ambientali, che hanno già elevato diverse decine di sanzioni, dall’altro vediamo proprio in questa occasione quanto sia vitale il supporto di volontari, che ci danno una mano a fare meglio. A chi si è già speso va il nostro ringraziamento, che si unisce a un invito a regalare un poco del proprio tempo per dare una mano a tenere bella la nostra Carpaneto».

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

L’assessore alla Cultura e alle Politiche giovanili Paola Campopiano, ricordando anche il progetto realizzato lo scorso anno con i giovani adolescenti carpanetesi che ha visto una massiccia partecipazione e squadre di giovani ecologisti agire sul territorio, propone «l’istituzione di nuove giornate dedicate alla protezione dell’ambiente, eventualmente in collaborazione con la scuola». «Se in una città ci sono delle aree sporche è per la mancanza di rispetto di alcuni cittadini: non abbiamo bisogno che arrivi qualche persona da fuori (adulta o ragazzina) a dirci quanto sia importante mantenere pulito l’ambiente in cui si vive e salvaguardare la natura, non bisogna sempre aspettare che il riordino di aree “imbruttite” lo faccia qualcun altro, ma ognuno di noi deve solo attuare quelle buone pratiche che in fondo ci hanno insegnato e che non costano nulla. Se poi a questo si aggiungono attività di volontariato e partecipazione attiva, di sicuro il nostro paese non potrà che essere ancora più “brillante”».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Camionista ucciso a Fiorenzuola, sul tir dell’imputato 8 coltelli

  • Travolta da un'auto mentre attraversa la strada in bici, muore una donna

  • Si ribaltano nel campo dopo la nottata in discoteca, illesi cinque giovani

  • Maltempo in arrivo sul Piacentino, allerta per temporali e frane

  • Foto tra ragazzini a cavallo del Milite Ignoto. L'ira del sindaco: «Offensivo per la Nazione, denunciateli»

  • Frontale fra una bici e una moto in Valtrebbia, due feriti

Torna su
IlPiacenza è in caricamento